3.9 C
Comune di Bari
venerdì 28 Gennaio 2022
HomeSpallaBar Academy, micro-torrefazione del caffè, arte: a Madonnella (ri)apre BP Lab

Bar Academy, micro-torrefazione del caffè, arte: a Madonnella (ri)apre BP Lab

Notizie da leggere

Un’accademia e un laboratorio urbano. Uno spazio per gli artisti, aperto alla città. Condito da bar e micro torrefazione del caffè. BP Lab rinasce a nuova vita nel quartiere Madonnella: il progetto inaugura il 2022 nella sede di via Ottavio Serena, a una manciata di passi da Pane e Pomodoro, dopo avere mosso i primi passi a Japigia. E lo fa in grande stile, con la mostra “FourT- Solo 4 opere”, a disposizione dei visitatori fino al 2 febbraio.
Arte, musica e cultura del bere. BP Lab, dunque, torna in scena a Pane e Pomodoro. Ha cambiato casa – dicono i promotori dell’originale progetto – ma la mission è la stessa: unire le menti creative della città. BP Lab è il laboratorio urbano avviato da Barproject Academy a novembre 2019 nel quartiere Japigia: a un anno e mezzo dallo stop causato dalla pandemia, le luci si sono riaccese nella nuova sede di via Ottavio Serena 35. Nel “menù” c’è anche Cromika, l’originale ‘drink’ list che attraverso i colori gioca con le percezioni visive e gustative. Nella nuova sede si può provare anche Barty, il miscelatore automatico realizzato dalla startup innovativa Prototipia e sperimentato da Barproject. E a breve ripartirà il progetto della micro torrefazione di caffè, vincitore dell’avviso comunale Urbis.

Il collettivo di artisti Wallness Club ha inaugurato, poi, “FourT – Solo 4 opere”, la mostra che coinvolge gli artisti Joh/Los, Michele Santella, Nico Skolp e Respo Sativa. Wallness Club è composto da writer, artisti urbani, designer, grafici, imprenditori e artigiani. Nato a Bari nel 2018, ha l’obiettivo di promuovere la cultura urbana contemporanea in termini di inclusione sociale, creando così un valore circolare attraverso l’attivazione di attività didattiche e ricreative connesse all’urban cultures, insieme a mostre ed eventi artistici multidisciplinari.

“Frutto di un percorso di condivisione – spiegano gli artisti – la mostra prende forma dall’esplorazione di alcune dinamiche legate e alle occasioni dello stare insieme, dell’abitare e del vivere le città in questo singolare momento storico. Stare insieme condividendo una visione all’interno di un cammino di crescita e di amicizia: condizione, in questo caso, che rappresenta fedelmente l’idea di collettivo, di crew, di famiglia”. ‘FourT– Solo 4 opere’, oltre alla relazione numerica (quattro artisti, quattro opere) evoca inoltre una connessione con la forza, con la capacità di resistere e trovare soluzioni: un test espositivo che è un piccolo inno alla socialità in un periodo di particolare difficoltà, di distanziamento e di insolite lontananze.

La mostra, con un fine anche spiccatamente ludico e scanzonato, raccoglie quattro diversi stili e personalità distinte, uniti nella scelta dell’utilizzo di una palette di colori primari. Scelta che ha consentito di compiere un esercizio stilistico fresco e divertente e allo stesso tempo intimo, sperimentale e intuitivo. Il progetto Fourt rappresenta per Wallness Club l’inizio di un nuovo percorso e inaugura di fatto il ritorno al lavoro curatoriale del collettivo all’interno di un contenitore culturale fisico, aprendo a Bari una nuova stagione espositiva dedicata all’arte e alla cultura urbana internazionale.

La mostra è visitabile fino al 2 febbraio tutti i giorni dalle 11 alle 19; entrata solo con Green Pass. In mostra:

Joh/Los
Michele Santella
Nico Skolp
Respo Sativa
Info:
https://www.instagram.com/wallness.club
www.bplab.club
3293759366
wallness.club@gmail.com

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!