12.3 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

martedì 29 Novembre 2022
HomeStorieLa fortezza diventa planetario e l'ex-cementeria un parco: così rinascono i tesori...

La fortezza diventa planetario e l’ex-cementeria un parco: così rinascono i tesori di Modugno

Notizie da leggere

La città di Modugno, con i suoi tesori nascosti, offre iniziative tutte da scoprire che permettono di dare lustro alle antichità e far rinascere luoghi ormai in disuso. Immerso tra gli ulivi, il Casale di Balsignano (una fortezza risalente al X secolo) rappresenta un vero e proprio simbolo per i cittadini modugnesi, e racchiude secoli di storia e archeologia.

Il 30 agosto e il 13 settembre questo monumento meraviglioso verrà irradiato dalla luce degli astri durante l’attesissimo evento “Andromeda- Un selfie con l’universo”. Per l’occasione Balsigano si trasformerà in un osservatorio astronomico d’eccezione grazie alla collaborazione con il Planetario di Bari Sky Skan: a fine serata si potrà portare via un esclusivo selfie con le stelle. “I presenti, attraverso un’innovativa tecnologia digitale, potranno collegare il loro smartphone direttamente al telescopio per poter ammirare con i propri occhi direttamente all’oculare le meraviglie dell’universo, e anche catturare un’immagine da portare a casa come ricordo di una serata magica e stellare”, spiega a Telebari l’assessore alla Cultura di Modugno, Antonio Alfonsi.

L’ingresso è gratuito, previa prenotazione al seguente indirizzo mail, indicando data, nome e numero dei partecipanti: modugnomille@comune.modugno.ba.it. Saranno inoltre messi a disposizione dei bus navetta a partire dalle ore 19 da piazza De Nicola (Via Bitritto). “L’evento ‘Andromeda un Selfie con l’universo’ è uno dei diversi appuntamenti culturali che ormai si susseguono all’interno del sito archeologico, in quanto è volontà dell’amministrazione comunale mettere a disposizione dei visitatori e camminatori tutta la bellezza del luogo, facendo vivere plurime e suggestive emozioni sensoriali”, conclude Alfonsi.

Nel frattempo Modugno si prepara ad accogliere un’altra delle sue gemme: un parco urbano che sorgerà al posto dell’ex cementeria, una scelta green che strizza l’occhio alla sostenibilità. Il parco, la cui realizzazione sarà possibile grazie ai 5,5 milioni stanziati dal PNRR, sarà tra i più grandi della Città Metropolitana. “Dal sogno alla realtà”, aveva scritto qualche tempo fa il sindaco Nicola Bonasia, “una vastissima area verde dal profilo morfologico e paesaggistico complesso ed affascinante, dove si potranno svolgere attività ludico, sportive e ricreative. Gli interventi preserveranno le nicchie ecologiche oggi presenti e la biodiversità delle specie animali e vegetali”.

Si prevede la realizzazione di un polmone verde dalle molteplici sfaccettature, che presenterà varie aree tematiche: dal teatro naturalistico all’orto botanico, fino ad arrivare alla zona fitness.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!