12.3 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

martedì 29 Novembre 2022
HomeStorieDopo 44 anni chiude L’Elite, il cartello: "Grazie a tutti”. Al suo...

Dopo 44 anni chiude L’Elite, il cartello: “Grazie a tutti”. Al suo posto un negozio di abbigliamento

Notizie da leggere

A giugno la chiusura della storica bottega di articoli da regalo L’Elite, per quasi mezzo secolo punto di riferimento a Bari per bomboniere e liste nozze. Nelle prossime settimane la nuova apertura del negozio d’abbigliamento Black28 – Casual Store, che da via Arcidiacono Giovanni si trasferisce in una zona decisamente più di passaggio. Dopo 44 anni di grande lavoro in viale della Resistenza, Gianni e Marisa vanno in pensione: “Perché vorremmo farci finalmente qualche passeggiata”, racconta lui a Telebari. Alla fine degli anni 70 l’apertura a Modugno, poi subito il trasferimento a Bari.

“Quando siamo arrivati sul nostro isolato non c’era niente – ricorda Gianni -, neanche il Parco 2 Giugno, inaugurato poi 5 anni più tardi. Di fronte, anziché il parco, avevamo un campo in cui andavano a pascolare le pecore. Accanto, invece, solo un paio di grossisti. Siamo stati il primo negozio ad aprire in quel tratto di strada, negli anni ne abbiamo visti ‘passare’ diversi, ma oggi tutto è cambiato: in poche decine di metri trovano spazio diverse sale da gioco. Avrebbero dovuto aprirne un’altra proprio vicino a noi. Per fortuna, mi permetto di dire, il progetto sembra essere tramontato”.

Gianni e Marisa hanno 69 e 67 anni. “Ci meritiamo un po’ di riposo – sorride -. Abbiamo due figli, Carmen e Aldo, ma lei è un’impiegata e lui un ingegnere. Insomma, hanno preso strade diverse rispetto a quella del negozio e così abbiamo deciso di chiudere. Un peccato, forse, ma anche le cose più belle finiscono. Nel nostro locale troverà posto il negozio d’abbigliamento di un ragazzo di 37 anni. Un’attività già avviata in un’altra zona della città, che si trasferisce nel nostro posto del cuore. Siamo contenti di passare a lui il testimone. Ha tanto entusiasmo e molta voglia di fare, gli auguriamo di lavorare più che mai”.

Nel quartiere, ma non solo, la chiusura del negozio non è passata inosservata. “Proprio così – conclude Gianni -. Onestamente, non ce lo aspettavamo. Con mia moglie, scherzando, ho detto che se avessi avuto contezza di tutta questa ‘considerazione’ da parte della gente, probabilmente avrei fatto politica. I tantissimi messaggi di stima e d’affetto che abbiamo ricevuto in questi tre mesi ci hanno commosso. Uno, da parte di un cliente anonimo, lo abbiamo perfino trovato affisso sulla saracinesca del negozio: lo conserveremo gelosamente”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!