12.3 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

martedì 29 Novembre 2022
HomeStorieDa Rutigliano a Cervia per diventare Iron Man, il racconto del triatleta...

Da Rutigliano a Cervia per diventare Iron Man, il racconto del triatleta Vito: “Esperienza incredibile”

Notizie da leggere

Quasi 4 chilometri a nuoto, 180 chilometri in bicicletta, poi una maratona da 42 chilometri prima di tagliare il traguardo. È ciò che ha dovuto superare Vito Marcello – atleta di Rutigliano di 47 anni – per potersi fregiare del titolo di ‘Iron Man’.

Si tratta di una prestigiosa competizione dove atleti provenienti da tutto il mondo si incontrano per testare i propri limiti. Nuoto, ciclismo e corsa in rapida successione per dimostrare chi ha la vera stoffa da ‘uomo d’acciaio’. Sono più di 170 le località ad ospitare l’Iron Man in tutto il mondo. Per l’Italia, la competizione internazionale di triathlon si è tenuta a Cervia lo scorso 18 settembre. Vito Marcello da Rutigliano ha tagliato il traguardo dopo 12 ore e 8 minuti no stop. La sua gara l’ha visto impegnato in 1 ora e 42 immerso nelle acque dell’Adriatico, prima di pedalare per 6 ore e 6 minuti e correre verso il traguardo per quasi 4 ore.

“Sono una persona molto istintiva – racconta l’atleta rutiglianese a Telebari – quando mi metto in testa una cosa, faccio di tutto per farla. Avevo deciso di affrontare l’Iron Man già lo scorso anno”. E da quel momento è partito un intenso allenamento fisico e mentale per raggiungere i limi delle proprie capacità fisiche, aiutato dal preparatore atletico modugnese, e già Iron Man, Vito Nacci. “È stata un’esperienza incredibile. Essere lì assieme ad altre 6mila persone da tutto il mondo, far parte di una competizione internazionale, è qualcosa di indescrivibile – ricorda Marcello -. Per motivarmi guardavo dei video su Youtube di altre gare di triathlon, ma ho potuto sperimentare che un conto è guardare le gare da uno schermo e un altro è essere lì”.

Adesso, testa alle prossime sfide fisiche. Il triatleta continuerà i suoi allenamenti con le associazioni sportive Atletico Stare in Sella, Rutigliano Road Runner e Neptune di Giovinazzo in attesa della riapertura della stagione sportiva nel 2023. “Continuerò ad allenarmi – conclude -. In primavera, quando ricominceranno le gare, vedremo cosa fare. Sicuramente parteciperò ad altre competizioni di triathlon, almeno nelle zone di Bari. Ho già messo nel mirino 3 o 4 gare”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!