28.9 C
Comune di Bari
mercoledì 4 Agosto 2021
Home Attualità Coronavirus, la ripresa finanziata con i fondi per il Sud: polemica per...

Coronavirus, la ripresa finanziata con i fondi per il Sud: polemica per la bozza del DIPE che taglierebbe FSC e quota 34%

Notizie da leggere

Cancellare la clausola che riserva al Sud una quota degli investimenti corrispondente alla popolazione residente pari al 34%. Eliminare i paletti del Fondo Sviluppo e Coesione che attualmente prevede una ripartizione 80-20 in ragione del maggiore disagio del Mezzogiorno. È bufera sulla bozza del documento programmatico “L’Italia e la risposta al Covid-19” elaborata dal DIPE, il Dipartimento per la programmazione e il coordinamento della politica economica della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

In sintesi la proposta contenuta tra le righe della bozza sarebbe quella di reperire i fondi per il rilancio del paese, e anche quindi a vantaggio del Nord, dalle risorse per il Mezzogiorno. Un punto su cui un gruppo di parlamentari del PD ha chiesto chiarimenti con una lettera firmata anche dai pugliesi Pagano, Losacco, Lacarra e Bordo.

“Da rappresentanti del Mezzogiorno in Parlamento riteniamo imprescindibile che il Governo mantenga una linea politica per lo sviluppo economico e sociale delle regioni meridionali che da un lato favorisca una pronta ripartenza del proprio tessuto produttivo e dall’altro permetta il recupero progressivo dei divari economici e infrastrutturali con il resto del Paese”, scrivono.

“La proposta non è solo sbagliata nel merito ma anche stupida”, ha attaccato Pagano, che contemporaneamente ha chiesto chiarimenti in particolare al sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio in quota M5S, Mario Turco. Immediata è arrivata la replica da parte del pentastellato, anch’egli pugliese: “Nessuna modifica alle norme per la tutela del Mezzogiorno – ha fatto sapere attraverso la sua pagina Facebook -. Si tratta solo di una bozza di lavoro propedeutico a uno studio del DIPE, è impensabile – ha poi concluso – sospendere la clausola che destina il 34% delle risorse dei Fondi Ordinari per la spesa in conto capitale al Sud, così come il criterio di ripartizione dei fondi FSC”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche