37 C
Comune di Bari
mercoledì 28 Luglio 2021
Home Attualità Coronavirus, commercianti di Bari organizzano protesta: “Non possiamo più stare fermi”

Coronavirus, commercianti di Bari organizzano protesta: “Non possiamo più stare fermi”

Notizie da leggere

“Adesso non possiamo più stare fermi, bisogna agire”. Inizia così una nota firmata da Nino Armenise, Fabrizio Cippone e Mariangela Catinella “in nome e per conto di quanti vorranno aderire all’iniziativa e sottoscrivere l’appello al sindaco di Bari, Antonio Decaro”. Una forma di protesta, pacifica, organizzata per puntare i riflettori sulla crisi del commercio come conseguenza dell’emergenza coronavirus.

“Oggi 28 aprile alle ore 21, invitiamo tutti i colleghi commercianti e gli artigiani della città ad essere presenti nei loro negozi e nelle loro botteghe con le porte chiuse ma con le insegne illuminate e le vetrine accese – si legge nell’appello diffuso sui social – Il nostro silenzio sarà molto più rumoroso di mille parole. In queste ore, inoltre, è in fase di definizione una lettera aperta al sindaco di Bari: una breve nota, per chiedergli un incontro a brevissimo affinché possa prendere in considerazione il grido di dolore di tanti piccoli commercianti e artigiani ormai allo stremo delle residue forze economiche”.

“Con l’aiuto di un gruppo di nostri consulenti – scrivono i commercianti – stiamo inquadrando la missiva al sindaco nel contesto normativo previsto dall’ultimo DPCM circa la fase 2 dell’emergenza sanitaria e più precisamente la parte che riguarda la riapertura delle attività commerciali e artigianali oltre ai bar, ristoranti, parrucchieri e centri per la cura della persona e degli animali. Dunque non una protesta ma un’iniziativa supportata da nostre proposte, ripetiamo, inquadrate in un contesto normativo, che auspichiamo il sindaco possa accogliere per quanto di sua competenza e portare immediatamente a conoscenza del presidente Conte condividendo e sostenendo le nostre ragioni”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche