8.4 C
Comune di Bari
domenica 5 Dicembre 2021
Home Attualità Al mercato dei fiori di Terlizzi si torna a lavorare, Coldiretti Puglia:...

Al mercato dei fiori di Terlizzi si torna a lavorare, Coldiretti Puglia: “Riapertura col botto. A ruba le rose rosse”

Notizie da leggere

Riapertura col botto del mercato dei fiori di Terlizzi, con vendite andate oltre le aspettative a dimostrazione del fatto che la ripartenza del più grande polo commerciale di fiori della Puglia era molto atteso sia dai floricoltori che dagli acquirenti. È quanto riferisce Coldiretti, in una nota, stilando un bilancio del primo giorno di lavoro al mercato terlizzese chiuso dall’11 marzo scorso per l’emergenza coronavirus.

“Abbiamo assistito a un moto di slancio di un settore che rischiava di essere completamente azzerato dalla crisi causata dal Covid e dal mercato nero dei fiori – commenta Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia -. Nonostante sia stata una riapertura col freno a mano tirato, considerato che al momento la vendita dei fiori si svolge solo all’esterno dell’area mercatale, sono arrivati commercianti da tutta la Puglia, dalla Campania, Calabria, Basilicata e perfino dall’Abruzzo e dalle Marche. Il prodotto più venduto è stato certamente la rosa rossa e i nostri floricoltori sono riusciti a vendere il 70% di fiori e piante fiorite che hanno proposto alla vendita: un segnale davvero incoraggiante”.

“Il settore sviluppa in Puglia una Produzione Lorda Vedibile di oltre 300 milioni di euro – riferisce la nota di Coldiretti Puglia – con un risvolto occupazione di oltre 2 milioni di giornate di lavoro. Il risultato dell’emergenza con il blocco delle vendite è stato di quasi un miliardo di fiori appassiti e piante distrutte nei vivai dove – conclude la Coldiretti – sono crollati gli acquisti di fiori recisi, di piante fiorite in vaso, le produzioni tipiche della primavera e si sono fermate anche le vendite e l’export di alberature e cespugli, in un periodo in cui per molte aziende si realizza oltre il 75% del fatturato annuale”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti