12.6 C
Comune di Bari
giovedì 15 Aprile 2021
Home Attualità Cassa integrazione in deroga, Blandamura (Inps): "Obiettivo erogazione somme entro un mese"

Cassa integrazione in deroga, Blandamura (Inps): “Obiettivo erogazione somme entro un mese”

Da leggere

Oltre 33mila domande pervenute istruite dalla regione e inoltrate all’INPS relative a 125mila lavoratori pugliesi. 3mila quelle rimaste bloccate perché errate o da integrare. La Commissione Lavoro del Consiglio Regionale ha fatto il punto sulla situazione della Cassa integrazione in deroga richiesta da molte aziende pugliesi per gestire il periodo di emergenza.

L’assessore Leo, audito dai commissari, ha rassicurato la Commissione che la Puglia ha a disposizione 210 milioni di euro, risorse sufficienti per far fronte alle richieste attuali e andare oltre, se si pensa che per le oltre 36mila domande sono stati impegnati 154 milioni di euro. Senza alcun spirito polemico, ha tenuto a precisare, la palla passa ora all’INPS cui spetta il compito di erogare i pagamenti.

Facendo riferimento all’incontro tenutosi a livello nazionale a cui hanno partecipato una delegazione di governatori e i ministri agli affari regionali Francesco Boccia e al lavoro Nunzia Catalfo, l’assessore ha anche sottolineato come sia necessario semplificare le procedure della deroga, strumento per abbreviare i pagamenti, tant’è che si sta pensando di bypassare le Regioni e superare le procedure esistenti, per arrivare a un raccordo diretto tra lavoratori e Inps.

E anche il Direttore Generale dell’Istituto Nazionale di previdenza Sociale Giulio Blandamura è intervenuto in diretta telefonica spiegando che in tutto ad oggi sono pervenute più di 200 mila pratiche che comprendono richieste per diverse tipologie di ammortizzatori sociali. Di questi ad oggi, ha detto il direttore, sono stati erogati in tutto 59 mila pagamenti, ma solo di cassa in deroga sono precisamente 13.442 le prestazioni erogate rispetto ai 125 mila lavoratori aventi diritto. Il direttore Blandamura ha poi aggiunto che l’obiettivo che si sono posti come INPS è di raggiungere quota 40/45 mila pagamenti a settimana e cercare di completare entro un mese l’erogazione di tutte le somme.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche