14.3 C
Comune di Bari
venerdì 3 Dicembre 2021
Home Attualità Il Libro Possibile a Polignano dall’8 all’11 luglio: si accede solo su...

Il Libro Possibile a Polignano dall’8 all’11 luglio: si accede solo su prenotazione, tra gli ospiti anche Niccolò Fabi

Notizie da leggere

Quasi 1.600 spettatori contemporaneamente in 5 diverse location ad accessi limitati e, per la prima volta in 19 anni, solo su prenotazione al costo simbolico di 3 euro. Soldi che andranno in beneficenza. Sono queste le regole per le quattro serate del festival “Il Libro Possibile”, in programma a Polignano a Mare dall’8 all’11 luglio. È il primo grande evento nazionale – hanno spiegato gli organizzatori – che si svolge in presenza, dopo il lockdown per l’emergenza sanitaria, con più di 160 ospiti tra scrittori, volti noti del panorama letterario e musicale italiano e internazionale, giornalisti, scienziati, magistrati e imprenditori.

Nel rispetto delle regole di sicurezza Covid, l’organizzazione del festival, finanziato da Regione Puglia e patrocinato dal Comune di Polignano, ha individuato cinque spazi. Uno all’interno del centro storico, la Terrazza dei Tuffi, con 40 posti a sedere e ingresso libero fino a riempimento. Gli altri tre sono una piazza sul lungomare Cristoforo Colombo, da mille posti, le banchine “Pirelli Cinturato” e “Puglia 365” nel porto turistico, da 150 e 250 posti. Per accedere sarà necessario prenotare il biglietto ed entrare tra le 19 e le 19.45 per essere accompagnati al proprio posto in modo controllato e nel rispetto del distanziamento, dopo misurazione della temperatura. C’è poi il “Libro possibile Caffè” per gli eventi pomeridiani gratuiti dedicati ai bambini.

Il tema del festival, sponsorizzato da Pirelli, sarà “Viaggiatori del tempo e dello spazio” in occasione dei cento anni dalla nascita di Isaac Asimov e ad inaugurarlo sarà in collegamento da Houston l’astronauta Lupa Parmitano. “Se l’Italia deve ripartire – ha detto Rosella Santoro, curatrice artistica del festival – è giusto e necessario che riparta dalla cultura, che può contribuire in maniera concreta al rilancio del territorio anche sotto il profilo turistico ed economico”.

“È una ripartenza importantissima”, ha detto l’assessora all’Industria turistica e culturale, Loredana Capone, ricordando “quanto la lettura ci abbia aiutato ad uscire dalle chiusure di questi tre mesi e quanto i libri potessero curarci. Questo è il momento della ripartenza e lo facciamo con un grande festival, che avrà il marchio Covid-free, con la speranza che sia l’inizio di una nuova stagione di impegno in Puglia”.

Tra le anteprime che saranno ospitate dal festival, oltre a quella già annunciata ieri del libro dello scrittore americano David Leavitt, ci saranno, tra le altre, la presentazione di “Terra Alta” di Javier Cercas, premio Planeta 2019, che sarà collegato dalla Spagna e il filologo Luciano Canfora con “Europa gigante incatenato”. Tra gli ospiti attesi i cantautori Niccolò Fabi ed Edoardo Bennato, l’attore Rocco Papaleo, i comici Dario Vergassola e Giobbe Covatta.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti