Home Attualità Coronavirus, da inizio emergenza 435 operatori sanitari contagiati in Puglia

Coronavirus, da inizio emergenza 435 operatori sanitari contagiati in Puglia

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

Sono stati complessivamente 435 gli operatori sanitari, compresi i medici di base e gli amministrativi, che sono stati contagiati durante l’epidemia di Coronavirus in Puglia, meno del 1% del totale.

Il dato è emerso oggi durante il workshop “Pandemia Covid-19 in Puglia: la Salute e la Sicurezza nel Servizio Sanitario Regionale” che si è svolto in Fiera del Levante, a Bari. La Puglia – ha detto Danny Sivo, medico responsabile del Sirgisl, il Sistema integrato regionale di gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro – ha avuto una percentuale di contagiati sul totale di operatori sanitari del 9%, contro una media nazionale del 12%.

I contagi non sono però avvenuti nei reparti Covid. Per questo riguarda i dispositivi di protezione individuale, finora in Puglia ne sono stati utilizzati oltre 40 milioni. Nel corso del workshop i tecnici regionali (medici del lavoro, esperti di sicurezza) hanno discusso delle criticità e dei punti di forza del sistema al fine di preparare al meglio la Regione per una seconda ondata di contagi.

L’appuntamento è stato organizzato da Regione Puglia, Aress, Protezione civile regionale e Sirgisl. “Il sistema sanitario pugliese ha retto sul piano della sicurezza negli ambienti di Lavoro contribuendo al contenimento della epidemia”, ha sostenuto.

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui