33.5 C
Comune di Bari
mercoledì 4 Agosto 2021
Home Attualità Disagi sulla A14, Confartigianato Trasporti: “Situazione intollerabile. Abolire il pagamento del pedaggio”

Disagi sulla A14, Confartigianato Trasporti: “Situazione intollerabile. Abolire il pagamento del pedaggio”

Notizie da leggere

“I gravi disagi nella percorrenza della A14, già subiti durante lo scorso anno e riemersi in tutta la loro drammaticità dopo il lockdown, non sono più tollerabili. Nonostante sia passato tutto questo tempo, permangono cantieri e restringimenti della carreggiata con limitazione della velocità. E a farne le spese sono innanzitutto i trasportatori”. Così in una nota congiunta gli esponenti Confartigianato Trasporti di Puglia, Marche e Abruzzo: rispettivamente Michele Giglio, Gilberto Gasparoni, Gabriele Sillari. “Gli utenti del trasporto merci e persone, imprenditori locali e turisti – continuano – fanno quotidianamente i conti con restringimenti della carreggiata, ritardi, pericoli e tempi di percorrenza inappropriati. Pagando un pedaggio che, stanti i disservizi subiti, a nostro parere dovrebbe essere temporaneamente abolito”.

Dopo aver garantito la mobilità delle merci durante il periodo del lockdown, assicurando la sopravvivenza del sistema economico italiano e la continuità nella fornitura delle derrate alimentari per tutti i cittadini italiani, ricevendo un riconoscimento pubblico senza precedenti per il servizio svolto nei confronti del Paese, i trasportatori battono i pugni sul tavolo.

Il Sindaco di Fermo Paolo Calcinaro ha comunicato la presentazione al GIP e alla Procura di Avellino, da parte di Autostrade per l’Italia e con il parere favorevole del Ministero dei Trasporti, dell’istanza per il dissequestro delle barriere presso i due viadotti Vallescura e Santa Giuliana, al fine di ottenere quantomeno il ripristino delle due corsie in quel tratto.  Tuttavia i problemi sono molteplici, con la ripresa di numerosi cantieri in un periodo così critico.

“La viabilità lungo la dorsale adriatica ha nuovamente raggiunto caratteristiche di estrema criticità, con i tempi di viaggio per i trasportatori del Sud che vengono allungati anche di un giorno, un giorno e mezzo per garantire il rispetto delle norme che regolano i tempi di guida e riposo – commenta Michele Giglio presidente di Confartigianato Trasporti Puglia – Molti altri cantieri sono rimasti fermi al palo nei mesi di marzo e aprile e ora, come ogni estate, tocca fare i conti con una situazione davvero difficile sulla strada”.

“Società Autostrade per l’Italia – dicono in coro i rappresentanti di categoria di Puglia, Marche e Abruzzo -si sta muovendo per attuare misure straordinarie a tutela della pubblica e privata incolumità ed accelerare i lavori con turni di 24 ore, ma occorrono misure più efficaci per ripristinare una viabilità regolare e per una riduzione compensativa dei pedaggi”. Confartigianato Trasporti Puglia, in particolare, invita la Regione e l’assessore al ramo Giannini ad adoperarsi con gli altri territori della linea adriatica per assicurare che vengano rimossi gli elementi di criticità al fine di ricondurre la A-14 a condizioni di viabilità accettabili.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche