Home Attualità Covid, Emiliano su assembramenti nelle discoteche: “Fotografie destano allarme. Potrebbero esserci nuove...

Covid, Emiliano su assembramenti nelle discoteche: “Fotografie destano allarme. Potrebbero esserci nuove restrizioni”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

“La questione delle discoteche è nazionale, non solo regionale. Sono state autorizzate in tutte le regioni italiane quelle all’aperto perché i dati epidemiologici lo consentivano ed inoltre sono state fissate regole severe. Le fotografie con assembramenti destano allarme ed è il tema che stiamo affrontando con tutti i presidenti in questo momento nella Conferenza delle Regioni insieme al Governo”. Lo scrive su Facebook il governatore Michele Emiliano.

“Io per primo voglio introdurre ulteriori misure di prevenzione – annuncia il presidente della Regione -. Perché è vero che sino ad oggi in Puglia non c’è nemmeno un caso Covid legato alle discoteche, ma adesso il virus sta riprendendo a circolare specialmente tra i giovani rientrati dalle vacanze all’estero e quindi dobbiamo prevedere ogni scenario”.

Un’informativa sui rischi relativi agli assembramenti nelle discoteche in vista di Ferragosto, come ha scritto Emiliano, e le nuove disposizioni sanitarie per chi rientra dall’estero e un’informativa sono i due punti all’ordine del giorno della riunione straordinaria tra governo e Regioni convocata dal ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia.

All’incontro – che servirà anche per trovare una soluzione condivisa ed evitare che le amministrazioni locali, come sta già avvenendo in queste ore, procedano in ordine sparso con le ordinanze – partecipano anche i ministri della Salute, Roberto Speranza, e dello Sviluppo Economico, Stefano Patuanelli. Il governo, stando a quanto emerge dalla riunione, propone alle Regioni di svolgere test obbligatori per chi rientra da Spagna, Croazia, Malta, Grecia.

Anche su questo tema, Emiliano ha chiarito la posizione della Regione Puglia attraverso i social. “Negli ultimi 4 giorni abbiamo registrato 13 nuovi casi positivi al Covid dalla Grecia, 24 casi da Malta e 4 dalla Spagna. Tutti cittadini pugliesi di ritorno dalle vacanze – ha scritto su Facebook -. Per questa ragione ho dovuto emanare ieri sera una ordinanza che dispone l’isolamento di 14 giorni per chi rientra nella propria abitazione da questi Paesi”.

“Chi rientra da Grecia, Malta e Spagna sarà contattato dai Dipartimenti di prevenzione delle Asl per eseguire il tampone – aggiunge Emiliano -. In caso di esito negativo del test, si potrà essere riammessi subito in comunità anche prima del decorso dei 14 giorni. Chi invece è entrato in ‘contatto stretto’ con un caso Covid deve osservare l’isolamento fiduciario per tutti i 14 giorni anche in caso di esito del tampone negativo”. Particolare, questo, chiarito dal direttore del dipartimento Promozione della Salute, Vito Montanaro, nel corso del tg di Telebari.