12.6 C
Comune di Bari
lunedì 19 Aprile 2021
Home Attualità Covid e app Immuni, l’esperienza di chi ha ricevuto l’alert: “Procedura da...

Covid e app Immuni, l’esperienza di chi ha ricevuto l’alert: “Procedura da migliorare ma scaricarla è fondamentale”

Da leggere

Il suo nome è Francesco Piero, lucano trapiantato in Salento, open data manager che, tra le altre cose, ha realizzato una piattaforma per la diffusione dei dati sul Covid. Il suo impegno nella divulgazione ma, soprattutto, nel rispetto delle regole non gli hanno risparmiato un contatto a rischio. A farglielo scoprire è stata l’app Immuni, lo strumento per il tracciamento degli spostamenti che sfrutta il GPS dei cellulari.

Ad oggi in Italia sono 5 milioni i download su una popolazione di 60 milioni di persone. Una quota ancora troppo piccola che incide sull’efficacia dell’app. Tant’è che nella provincia di Bari sono solo 3 le persone che dopo aver ricevuto l’alert si sono rivolte ai servizi di prevenzione per il tampone. Tra l’altro la situazione non è adeguatamente codificata e i medici non hanno un protocollo preciso da applicare per questi casi, che di fatto vengono equiparati ai rientranti dagli Stati a rischio, con tampone dopo 72h ed eventualmente l’isolamento.

Tutte considerazioni che non devono però ridimensionare l’importanza di Immuni. Conoscere significa poter anticipare il virus e quindi anche poterlo affrontare più efficacemente.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!