13.6 C
Comune di Bari
martedì 13 Aprile 2021
Home Attualità Regione Puglia, gara unica per ausili protesici: comitato ‘Stop alle Barriere’ in...

Regione Puglia, gara unica per ausili protesici: comitato ‘Stop alle Barriere’ in protesta sul lungomare di Bari

Da leggere

Una manifestazione di protesta organizzata dal comitato ‘Stop alle Barriere’ si è tenuta questa mattina sul lungomare di Bari, davanti alla sede presidenza della Regione Puglia. Il comitato, in rappresentanza di molte persone disabili, alcune delle quali arrivate sul lungomare con striscioni e megafoni, combatte la propria guerra contro la gara unica per ausili protesici: una modalità che non garantirebbe lo stesso tipo di assistenza garantita fino a qualche tempo fa e, dunque, decisamente poco gradita. I manifestanti hanno chiesto a gran voce di avere risposte prima delle elezioni in programma in Puglia il 20 e 21 settembre.

In questo senso, ha sposato la causa dei manifestanti la candidata del Movimento 5 Stelle, Antonella Laricchia. “La Regione Puglia – ha scritto la pentastellata in un post pubblicato sui social – non può pensare di risparmiare tagliando sull’assistenza alle persone disabili e continuare ad approfittare della loro pazienza, promettendo di risolvere una situazione che va avanti da mesi. Sosteniamo la manifestazione, quindi, per dire no alle procedure d’appalto al ribasso per la fornitura di dispositivi e ausili protesici volute dalla ASL di Bari”.

“Avevamo già chiesto al direttore generale della ASL di Bari, Sanguedolce, di fare quello che fanno le altre ASL pugliesi – spiega ancora Laricchia – che hanno avviato appositi tavoli per la definizione di un accordo quadro multi-fornitore. Una procedura che garantirebbe sia la migliore assistenza per gli utenti che una maggiore apertura al mercato”.

“Non è possibile che le ASL non abbiano linee guida univoche e soprattutto si pensi a tagliare i costi sulla pelle dei cittadini più fragili – conclude -. Con le gare al massimo ribasso, infatti non si può garantire all’utente la libertà di scelta del fornitore locale, la personalizzazione degli ausili e la loro manutenzione tempestiva. Parliamo di carrozzine, deambulatori, prodotti per la cura delle piaghe da decubito e tutta una serie di dispositivi protesici, su cui non è accettabile alcun risparmio”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche