11.9 C
Comune di Bari
domenica 18 Aprile 2021
Home Attualità Bari, proroga concessioni demaniali marittime fino al 2033: al via la presentazione...

Bari, proroga concessioni demaniali marittime fino al 2033: al via la presentazione delle istanze

Da leggere

L’assessora allo Sviluppo economico del Comune di Bari, Carla Palone, rende noto che è stato prorogato al 31 dicembre 2033 il termine di scadenza delle concessioni demaniali marittime. Pertanto, i concessionari potranno esprimere una manifestazione d’interesse per poter beneficiare dell’estensione della durata della concessione.

“Durante il lockdown – commenta l’assessora allo Sviluppo economico Carla Palone – abbiamo ritenuto importante dare un segnale agli operatori del settore con l’approvazione della delibera che autorizza il rilascio di una proroga per le concessioni demaniali marittime con finalità turistico-ricettive, che sulla costa barese sono circa 90. Da qualche anno la nostra città ha cominciato a valorizzare seriamente il proprio litorale – spiega l’assessora – e con questo provvedimento vogliamo garantire continuità alle imprese per sostenerne la stabilità imprenditoriale e la possibilità di effettuare investimenti a lungo termine. Se c’è una cosa che ci ha insegnato questo tempo, è l’importanza di guardare avanti per sostenere la ripartenza dopo il blocco forzato delle attività che ha colpito tutti i settori economici”.

Gli interessati sono inviatati a presentare apposita comunicazione, compilata secondo il modello pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Bari, accompagnata da una marca da bollo da 16 euro. Il modello di comunicazione, compilato in ogni sua parte e debitamente sottoscritto, dovrà essere inviato tramite Pec al SUAP del Comune di Bari alla mail suap.comunebari@pec.rupar.puglia.it. Se l’area oggetto della concessione demaniale marittima rientra tra le zone classificate a rischio idrogeologico dall’Autorità di Bacino, il concessionario dovrà produrre anche una specifica relazione tecnica relativa alla mitigazione del rischio.

Saranno gli uffici della ripartizione Sviluppo economico a quantificare il canone annuale e l’imposta regionale ai sensi della legge numero 494 del 4 dicembre 1993, della legge regionale numero 17 del 10 aprile 2015 e della legge numero 296 del 27 dicembre 2006, complessivamente rispetto al periodo di durata della concessione demaniale marittima, dal 1 gennaio 2021 al 31 dicembre 2033.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!