8.1 C
Comune di Bari
mercoledì 14 Aprile 2021
Home Attualità Need Next 2020, al via in Puglia la prima maratona digitale italiana...

Need Next 2020, al via in Puglia la prima maratona digitale italiana dedicata all’innovazione di porte e finestre

Da leggere

Il primo hackathon italiano dedicato all’innovazione nel mondo dei serramenti nasce in Puglia da un’idea di Master Italy: azienda con sede a Conversano e presente in 58 paesi del mondo, leader globale nella progettazione e produzione componentistica ad alta tecnologia per serramenti in alluminio.

“Dalla necessità di offrire soluzioni innovative per un mercato dei serramenti sempre più competitivo e orientato verso criteri di innovazione di prodotto e di sostenibilità ambientale – spiegano dall’azienda -, nel 2019 abbiamo lanciato Need Next Hackathon: la prima maratona italiana di innovazione dedicata al mercato delle porte e finestre. La seconda edizione, in programma dal 23 al 25 ottobre nell’ambito del programma Sprint Lab, sarà un evento online di 3 giorni, in cui esperti di business, marketer, developer, designer, innovatori, startupper e ingegneri, si sfideranno e lavoreranno per 52 ore no stop, coadiuvati da mentor scelti tra esperti aziendali e ricercatori del Politecnico di Bari, per creare idee di business e prodotti innovativi per rivoluzionare il mercato di porte e finestre”.

“La sfida che abbiamo lanciato ai partecipanti è quella di ridisegnare il modello di business, innovare prodotti e ripensare ai significati di porte e finestre, focalizzandosi su alcuni aspetti fondamentali come: qualità dell’aria indoor, rumore, ventilazione, sicurezza, automazioni, oscuramento e nuovi significati di porte e finestre per gli ambienti domestici, lavorativi, commerciali e di aggregazione – continuano da Master Italy -. ​Al termine dei lavori, i team in gara provenienti da tutta Italia, si sfideranno a colpi di pitch davanti una giuria d’eccezione e altamente esperta. In palio ci sono premi dal valore di 3mila euro e accesso a Startup Challange Camp e al percorso incubazione Sprint Factory”.

Non solo, però. “Successivamente i team vincitori accederanno ad un percorso di incubazione di 6 mesi, per riuscire a trasformare l’idea nata da Need Next in un prodotto o in un modello reale, funzionante, validato e pronto ad entrare sul mercato – spiegano da Conversano -. Il percorso sarà fornito da Sprint Factory, l’incubatore e acceleratore di The Hub Bari al cui interno sono presenti 23 Partner di rilevanza nazionale tra cui incubatori, Università, investitori e poli tecnologici”.

La giuria che valuterà il lavoro dei partecipanti è composta da: Alberto Mattiello, Head of Future Thinking alla Wunderman-Thompson (in collegamento dalla Florida); Gianfranco Palumbo, docente di ingegneria meccanica e gestionale al Politecnico di Bari; Nicolò Andreula, economista e consulente strategico; Mariarita Costanza, imprenditrice e cofounder di Macnil e MurgiaValley; Michele Loperfido, founder e ceo di Master Italy; Vincenzo Barbieri, founder e CMO Planetek Italia; Paolo Gagliardi, consulente in servizi finanziari industriali e pubblici; Ennio Braicovich, direttore editoriale di Nuova Finestra; Michele Chicco, giornalista di Wired e Askanews;  Paolo Iabichino, vincitore del Premio Emanuele Pirella “Comunicatore dell’anno” e maestro del College Digital e Story Design della “Scuola Holden” di Alessandro Baricco.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche