11.1 C
Comune di Bari
mercoledì 14 Aprile 2021
Home Attualità Covid, Lopalco individua i problemi: “Troppi casi mandano in tilt il tracciamento....

Covid, Lopalco individua i problemi: “Troppi casi mandano in tilt il tracciamento. E ci sono pochi anestesisti”

Da leggere

“Siamo in piena pandemia, possiamo mettere in atto dei comportamenti per rallentare la trasmissione del virus perché quello che è importante adesso è rallentare la trasmissione. Se i numeri aumentano velocemente a livello del territorio si creerà un blocco, perché sono troppi i casi e i tracciatori che fanno inchieste epidemiologiche sono un numero finito. Il numero delle persone specializzate a ricostruire tutte le catene del contagio, infatti, non riuscirebbe a svolgere tutte le indagini epidemiologiche e il blocco sarebbe inevitabile”. Lo ha dichiarato il neoassessore regionale pugliese alla Sanità, Pierluigi Lopalco, durante la trasmissione ‘The Master Class’ che andrà in onda questa sera alle 20 su Amica 9 Tv in collaborazione con La Gazzetta del Mezzogiorno, l’Ordine dei Giornalisti e l’Ufficio scolastico regionale .

“Oggi – ha spiegato Lopalco – abbiamo più di cento indagini al giorno solo nella zona di Bari, se al posto di cento diventano 300 non abbiamo persone sufficienti e non le potremmo avere”. In Puglia, ha aggiunto l’assessore “se i numeri aumentano troppo, arriverà ad un certo punto” che i “ricoveri” intaseranno il sistema ospedaliero. L’epidemiologo ha poi tirato in ballo un altro problema in cima alla lista: “Abbiamo aperto tutte le terapie intensive che potevamo aprire – ha detto nel corso della trasmissione che andrà in onda questa sera -, ma c’è un limite oggettivo che è dato dal numero di anestesisti”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche