Home Apertura Scuole chiuse a Toritto, ragazzi respinti in altri istituti della provincia. Il...

Scuole chiuse a Toritto, ragazzi respinti in altri istituti della provincia. Il Comune: “Contattate la Polizia Locale”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

“Riceviamo segnalazioni di studenti torittesi a cui pare essere impedito il diritto di frequenza scolastica, in presenza, in alcuni istituti fuori dal nostro paese”, ma “Toritto non è zona rossa”, evidenziano dal Comune, dunque “nessuna circolazione è impedita nel paese e non è vietato uscire da Toritto o arrivarvi liberamente”. È il messaggio diffuso dal Comune di Toritto, sui social, dopo alcune segnalazioni ricevute.

Il sindaco di Toritto, Pasquale Regina, nelle scorse ore ha firmato un’ordinanza con la quale ha stabilito la chiusura di tutte le scuole, dei giardini, delle sale gioco e dei circoli culturali per un aumento esponenziale dei contagi Covid, ma il Comune precisa appunto che non è stata disposta la ‘zona rossa’.

“Invitiamo i cittadini cui è stato opposto tale divieto, o che sono a conoscenza di tale circostanza – si legge in una nota del Comune – a contattare il comando di Polizia Locale per informare di quali istituti si tratta, e delle modalità con le quali questi ultimi hanno formalizzato tale diniego. Sarà premura del Comune contattare questi istituti ed informare che tale decisione appare illegittima e discriminatoria, stante l’effettiva situazione. Gli organi competenti sono stati già informati in merito”.

“Siamo certi – è scritto ancora nell’avviso – che il tutto sia derivato da difetto di conoscenza da parte dei suddetti istituti o da volontà di agevolare gli studenti per limitare al massimo gli spostamenti”.