7.1 C
Comune di Bari
mercoledì 21 Aprile 2021
Home Attualità Morti per legionella al Policlinico, il gip: "L'Asl sollecitò più volte la...

Morti per legionella al Policlinico, il gip: “L’Asl sollecitò più volte la bonifica”

Da leggere

“La direzione sanitaria è rimasta sostanzialmente inerte di fronte ad una situazione di evidente gravità e di persistente pericolosità per tutti i pazienti degenti, nonostante i formali e incalzanti solleciti ad attivarsi per l’urgente adozione delle iniziative di bonifica e nonostante le precise indicazioni contenute nelle linee guida e nelle missive del Dipartimento di Prevenzione della Asl”.

E’ quanto scrive il gip nel decreto di sequestro, con facoltà d’uso, di due padiglioni del Policlinico di Bari dove quattro pazienti, tra il 2018 e il 2020, sono deceduti dopo aver contratto una infezione da legionella, che causa una forma molto grave di polmonite. Le indagini della Procura hanno infatti accertato che in questi due anni la Asl di Bari ha ripetutamente “prescritto alla direzione sanitaria del Policlinico di adottare le opportune misure di controllo e bonifica”, arrivando a “diffidare dall’utilizzo della struttura” e, il 18 settembre 2020, dopo il quarto decesso, invitando “ad adottare entro 15 giorni tutte le misure per la eliminazione delle cariche batteriche di legionella”.

Il gip, che parla di “conclamata e provata inerzia delle autorità sanitarie, pur ampiamente informate”, evidenzia che la presenza di “cariche microbiche di legionella di gran lunga superiori al limite soglia” era stata “inutilmente comunicata” alla direzione sanitaria, chiedendo “interventi di bonifica sulla rete idrica contaminata”, anche dal dipartimento di Igiene dello stesso Policlinico dopo 16 analisi fatte da febbraio a luglio 2019.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!