Home Attualità Covid, Fimmg Puglia: “Test rapidi in studi medici non ancora partiti”

Covid, Fimmg Puglia: “Test rapidi in studi medici non ancora partiti”

Tempo di lettura stimato: < 1 minuto

A due settimane dalla firma dell’accordo tra Regione Puglia e medici di famiglia e pediatri di libera scelta per effettuare i tamponi rapidi, il servizio non è ancora partito. Lo conferma all’ANSA il segretario regionale della Fimmg, Donato Monopoli, che aggiunge: “Le procedure stanno andando avanti, probabilmente alla fine della prossima settimana, a macchia di leopardo, potremo iniziare con l’esecuzione dei test”.

Al momento i kit non sono stati ancora consegnati dalle Asl ai medici, la Regione attende di conoscere l’elenco delle strutture in cui verranno eseguiti i tamponi dai medici e pediatri.

Secondo l’accordo, i medici di medicina generale e i pediatri pugliesi potranno effettuare, nei propri studi o in strutture individuate dalle Asl, i test rapidi ai contatti stretti asintomatici al termine della quarantena di 10 giorni; potranno prendere in carico il paziente con sintomi Covid e prenotare il tampone molecolare; e potranno disporre l’isolamento fiduciario ad esito positivo del tampone, stabilendo la data di inizio e fine della quarantena.