6.4 C
Comune di Bari
giovedì 15 Aprile 2021
Home Apertura Vax Day a Bari, tra i primi vaccinati c’è infermiere del Di...

Vax Day a Bari, tra i primi vaccinati c’è infermiere del Di Venere: da marzo a oggi ha eseguito 4mila tamponi

Da leggere

“Le operazioni di somministrazione delle prime 505 dosi di vaccino anti Covid in Puglia si sono appena concluse. La macchina organizzativa ha funzionato bene. La stessa attenzione sarà messa quando arriveranno le nuove dosi di vaccino, circa 95mila per la nostra regione, a partire da gennaio”. Così alle 17.30 di oggi, in una nota congiunta, il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, e l’assessore alla Sanità, Pier Luigi Lopalco.

A Bari il Vax Day è iniziato ovviamente al Policlinico, con la prima vaccinazione pugliese destinata alla dottoressa Dalfino, rianimatrice del reparto Covid. Dosi del vaccino, intorno alle 9.30, sono arrivate poi a Villa Giovanna, RSA tra le più colpite durante la prima fase dell’emergenza sanitaria, dove la prima ad essere vaccinata è stata la signora Maria Caldarulo, di 94 anni, e poi con lei altri 29 ospiti. Le altre dosi sono state consegnate negli ambulatori dell’Ospedale Di Venere dedicati ai tamponi, cuore del Dipartimento di Prevenzione della ASL, dove il vaccino è stato somministrato prima ai vaccinatori e subito dopo agli operatori sanitari.

I primi a vaccinarsi all’interno dell’ambulatorio pediatrico Covid Free del Di Venere sono stati l’infermiere Fabio Specchia, con all’attivo oltre 4mila tamponi eseguiti da marzo ad oggi, e il medico Usca, Ilaria Notaristefano. “Un grande risultato dopo mesi di pandemia – ha commentato l’infermiere del team Covid – oggi abbiamo intravisto la luce dopo mesi bui, ma non dobbiamo abbassare la guardia e continuare a rispettare le regole per contrastare la diffusione del virus”. “Siamo i primi tasselli di un grande puzzle che dobbiamo costruire tutti insieme – ha aggiunto medico Usca, Ilaria Notaristefano -. Iniziamo noi come personale sanitario ma c’è bisogno della collaborazione di tutti perché il vaccino raggiunga il suo obiettivo”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche