6.8 C
Comune di Bari
giovedì 15 Aprile 2021
Home Apertura Smog, report Legambiente: a Bari media annuale di Pm10 nell’aria superiore a...

Smog, report Legambiente: a Bari media annuale di Pm10 nell’aria superiore a limite indicato dall’OMS

Da leggere

Bene per quanto riguarda la soglia, da non oltrepassare, dei 35 giorni con una media giornaliera superiore ai 50 microgrammi per metro cubo. Male, anche se non malissimo, in relazione alla media annuale: 23 microgrammi per metro cubo e non 20 come da limite indicato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Parametro, quest’ultimo, però più importante, in quanto cartina tornasole della cronicità dell’inquinamento e dunque riferimento per la tutela della salute. Così Bari nel report annuale “Mal’aria di città” di Legambiente, lavoro certosino che indica la presenza di polveri sottili (Pm10) nell’aria nelle principali città italiane.

Nel 2020, dunque, sono stati 35 i capoluoghi di provincia fuorilegge per Pm10 nel contesto ‘sforamento’ dei limiti quotidiani: maglia nera a Torino, che ha superato il limite per 98 giorni, seguita da Venezia (88) e Padova (84). Al centro sud il primato va ad Avellino (78) e Frosinone (77).

Sono 60, invece, le città italiane che hanno fatto registrare una media annuale superiore a quanto indicato dall’OMS. E tra queste, come detto, c’è anche Bari. In cima all’elenco c’è sempre Torino, con 35 microgrammi per metro cubo, anziché 20. A seguire Milano, Padova e Rovigo (tutte a quota 34), Venezia e Treviso (33), Cremona, Lodi, Vicenza, Modena e Verona (32).

Oltre alle città del nord, però, hanno superato il limite suggerito dall’OMS anche città come Avellino (31), Frosinone (30), Terni (29), Napoli (28), Roma (26), Genova e Ancona (24) e Catania. Quest’ultima, proprio come Bari, a quota 23 microgrammi per metro cubo.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche