24.6 C
Comune di Bari
venerdì 6 Agosto 2021
Home Apertura Bari, emergenza freddo: la Croce Rossa Italiana porta conforto ai senzatetto –...

Bari, emergenza freddo: la Croce Rossa Italiana porta conforto ai senzatetto – IL NOSTRO SPECIALE

Notizie da leggere

Sono passate da poco le 20. L’Unità di strada della Croce Rossa Italiana si incontra in una delle basi operative di Bari. Di lì a poco la squadra, sotto la guida attenta di Tullio, attraverserà la città per portare un po’ di sopporto ai tanti invisibili che ogni notte cercano un giaciglio per passare la notte. Qualcosa da mangiare, delle coperte, giubbotti o degli scalda mani: più fa freddo e più la notte, in quelle case di cartone, può rappresentare un pericolo.

I volontari seguono un itinerario ben definito. Conoscono infatti le stazioni dove normalmente passano le notti i senza tetto della città. Questi giacigli sono come una vera casa. E quando i volontari arrivano l’accoglienza è come quella che si riserva a un vecchio amico. A volte è l’unico contatto con il mondo.

Non tutti gli interventi sono uguali. C’è chi ha bisogno di un approccio più cauto. E chi ha bisogno di un approccio più fermo. L’importante è lasciare comunque un segnale positivo e non invadente del proprio passaggio. Una cosa è certa. Sotto ogni giaciglio c’è una storia. Una storia che bisogna saper rispettare, nella complessità di situazioni molto diverse dalla nostra normale percezione della vita.

Il Covid ha cambiato molto questo servizio di volontariato. Occorre più attenzione. Aiutare gli altri non deve diventare un pericolo. E sebbene non sia facile far percepire la situazione che stiamo vivendo a chi è quotidianamente in emergenza, giorno per giorno, si cerca di far comprendere alcune piccole regole fondamentali soprattutto a chi sarebbe più esposto ai pericoli del virus.

Il freddo, lo abbiamo detto, resta comunque il primo nemico. Per strada non ci sono termosifoni, stufe e camini. Quando la temperatura va verso lo zero la notte diventa più lunga. E la solitudine diventa una condizione sempre più pericolosa. Un piccolo contributo può arrivare da tutti. Donare qualche vecchia coperta, un giubbotto caldo che non si usa più, generi alimentari tramite le associazioni di volontariato. È proprio in un momento difficile come questo che serve di più essere in grado di dimostrarsi solidali.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche