34.5 C
Comune di Bari
martedì 27 Luglio 2021
Home Attualità Donazioni sangue, Fidas pugliese: "2020 in calo, -8% riconducibile alla pandemia"

Donazioni sangue, Fidas pugliese: “2020 in calo, -8% riconducibile alla pandemia”

Notizie da leggere

Sono state 17.128 le donazioni nel 2020 raccolte dalle sezioni locali della Fidas Pugliese Donatori di Sangue. Numeri in calo nella misura dell’8% in relazione al 2019 chiuso con 18.686 donazioni, ma in linea con le statistiche nazionali comunicate a inizio febbraio dal Centro Nazionale Sangue e determinate principalmente dalla situazione legata alla pandemia e alla diffusione del contagio da Sars-Cov-2.

Il Policlinico di Bari e il Miulli di Acquaviva si confermano ai vertici delle statistiche tra le strutture trasfusionali di riferimento dei donatori, mentre altre sono state penalizzate, per le raccolte esterne, dalla lontananza degli studenti da scuole ed università. Diverse le sezioni locali che, anche in tempo di pandemia, hanno centrato l’obiettivo di migliorare il risultato dello scorso anno, aumentando il numero delle donazioni rispetto al 2019. Sono 15.501 le donazioni di sangue, 1.290 le donazioni di plasma, 337 quelle multicomponenti.

Dopo il bilancio del 2020, si guarda avanti e il primo traguardo che la FPDS si propone di raggiungere è l’inserimento da parte della Regione Puglia dei donatori di sangue fra le categorie prioritarie per l’accesso alla vaccinazione anti Covid-19. E questo perché, come recita la nota ministeriale inviata alle Regioni il 21 gennaio scorso, il gesto dei donatori di sangue “è essenziale ai fini degli obiettivi del Servizio Sanitario Nazionale”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche