12.3 C
Comune di Bari
mercoledì 21 Aprile 2021
Home Attualità Covid, ecco perché la Puglia resta 'gialla' per un'altra settimana

Covid, ecco perché la Puglia resta ‘gialla’ per un’altra settimana

Da leggere

Ci sarà almeno un’altra settimana in zona gialla. Più o meno fino all’entrata in vigore del nuovo DPCM, il primo firmato da Draghi, che dovrebbe svolgere i suoi effetti dal 6 marzo al 6 aprile. Dopodiché bisognerà tirare le somme sui dati. La Puglia chiude il mese di febbraio con un po’ di sole ma guarda con attenzione all’evoluzione dei contagi.

Nell’ultimo monitoraggio del Ministero della Salute, relativo alla settimana che va dal 15 al 21 febbraio, in regione si sono registrati poco più di 5mila casi, con un Rt medio sui 14 giorni di 0,95 e l’unico valore in rosso relativo alla crescita dei focolai. Negativo l’indicatore sulla resilienza dei servizi sanitari territoriali e basse le valutazioni su impatto e probabilità.

Ovvio che la leggerissima risalita dei casi di questi giorni, però, pur con una certa stabilità di pazienti ospedalizzati e in terapia intensiva, deve far tenere alta la guardia nell’ottica, non solo, del prossimo report. Soprattutto dopo le rilevazioni che, su un campione del 17 febbraio, danno la variante inglese al 47,5% in Puglia.

Del resto con il nuovo DPCM cambierà ben poco rispetto alle restrizioni già previste. In particolare per le regioni in fascia gialla. Nessun allentamento delle misure per la ristorazione (la richiesta al Governo era quella di fare sedere al tavolo i clienti anche di sera), coprifuoco alle 22 e divieto di spostamento tra regioni. Le novità riguarderanno musei, cinema e teatri ma solo dalla fine di marzo.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Buon 48esimo Telebari!