28.5 C
Comune di Bari
giovedì 5 Agosto 2021
Home Attualità Covid, i Comuni del Barese corrono ai ripari: nuove ordinanze ad Alberobello,...

Covid, i Comuni del Barese corrono ai ripari: nuove ordinanze ad Alberobello, Adelfia e Acquaviva

Notizie da leggere

Alla luce del costante aumento di contagi da Coronavirus in Puglia, in attesa di eventuali strette a livello nazionale e regionale, alcuni Comuni del Barese stanno correndo ai ripari con una serie di ordinanze urgenti, con l’obiettivo di arginare la diffusione del virus.

Il sindaco di Alberobello, Michele Longo, ha emanato un’ordinanza, in vigore da domani al 21 marzo, che prevede la “didattica a distanza per tutte le scuole di Alberobello di ogni ordine e grado. Nessuno studente in presenza, nemmeno i ragazzi con bisogni educativi speciali. È sospesa inoltre l’attività di tutti i servizi educativi pubblici (il nido comunale) e privati (le ludoteche ad esempio), compresi gli oratori.

Sono vietati gli spostamenti su tutto il territorio comunale (se non per motivi di lavoro e di urgenza) dalle 20 alle 5. Inoltre c’è il divieto assoluto per gli Under 16 di muoversi sul territorio comunale dalle 17 alle 7 se non accompagnati da genitore o familiare maggiorenne. Tutte le attività commerciali e artigiane, saranno chiuse per due domeniche (il 14 e il 21 marzo), ad eccezione di farmacie e parafarmacie.
Saranno chiusi inoltre parchi, giardini e campetti di quartiere dalle 18 alle 5. Sono sospese tutte le attività sportiva di base e l’attività motoria in genere sia nei centri sportivi all’aperto che al chiuso, non saranno consentite gare agonistiche e non (ma è possibile svolgere attività motoria all’aperto in forma individuale).
Inoltre è sospeso per due giovedì (l’11 e il 18 marzo) il mercato non alimentare; sono chiusi musei, biblioteche civiche e private e i distributori automatici di cibo e bevande saranno chiusi dalle 18 alle cinque. In settimana la chiusura di tutti i negozi commerciali e artigianali sarà alle 20. Resta consentita l’attività di ristorazione dalle 5 fino alle 18, ma, dopo questo orario, è vietato il consumo di cibo e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico.

Ad Adelfia, invece, il sindaco Giuseppe Cosola ha emanato un’ordinanza che prevede, a partire da oggi e fino al 15 marzo, la chiusura degli uffici e dei servizi comunali, ad eccezione dei servizi pubblici essenziali. Inoltre, è stata disposta la chiusura del mercato settimanale.

Ad Acquaviva, invece, poche ore fa è stata emanata un’ordinanza relativa alla chiusura di tutti i servizi e strutture per l’infanzia, a partire da domani e fino al 15 marzo.

 


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche