24.6 C
Comune di Bari
sabato 12 Giugno 2021
Home Attualità Bari, antichi reperti ritrovati in via Argiro. Soprintendenza: “Ampio palinsesto di evidenze...

Bari, antichi reperti ritrovati in via Argiro. Soprintendenza: “Ampio palinsesto di evidenze archeologiche”

Notizie da leggere

Nella giornata di ieri a Bari, nel corso dei lavori di risanamento della rete idrica svolti da Acquedotto Pugliese in via Argiro, sono stati ritrovati antichi reperti archeologici. A fare il punto, in una nota, è la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per la città metropolitana di Bari.

“È emerso un ampio palinsesto di evidenze archeologiche – si legge nella nota -. Dalle primissime analisi ed osservazioni sono inquadrabili tra età romana e tardoantica. Sia pure in parte intaccate dalla rete dei sottoservizi preesistenti, tali evidenze forniscono una testimonianza assai preziosa ai fini della ricostruzione del quadro insediativo dell’area extra moenia di Barium. Durante le attività di scavo sono state individuate, per quanto parzialmente compromesse, alcune tombe a fossa terragna – una delle quali conserva parte della copertura in lastre calcaree di grandi dimensioni – ed alcuni piani di frequentazione messi in opera utilizzando materiale eterogeneo come pietrame e laterizi. Uno di questi, maggiormente strutturato, sembra configurarsi come un lastricato in pietre calcaree. I rinvenimenti ceramici – ceramiche fini da mensa italiche ed africane – sembrano confermare l’orizzonte cronologico proposto”.

“Gli approfondimenti in corso in questi giorni sono condotti grazie alla disponibilità di Acquedotto Pugliese da sempre attento al patrimonio archeologico rinvenuto nel corso di questi interventi sul territorio pugliese – prosegue la nota -. La direzione scientifica è della Soprintendenza. Il lavoro sul campo è seguito dagli archeologi della Faber Srl. A conclusione dei lavori di scavo si potranno acquisire ulteriori importantissimi dati; in particolare, informazioni sia sull’organizzazione e articolazione dello spazio insediativo del suburbium meridionale della città sia sulla dislocazione dello spazio necropolare e sulla viabilità di collegamento con i vicini centri di Butuntum e Caelia, l’antica Ceglie del Campo”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche