25.2 C
Comune di Bari
sabato 12 Giugno 2021
Home Attualità Xylella, Coldiretti: “Allarme incendi tra gli ulivi secchi del Salento. Solo a...

Xylella, Coldiretti: “Allarme incendi tra gli ulivi secchi del Salento. Solo a maggio 400 chiamate ai Vigili del Fuoco”

Notizie da leggere

“Sono state 400 le richieste di intervento per gli incendi divampati in provincia di Lecce nel solo mese di maggio, con gli ulivi secchi perché malati di Xylella in fiamme nelle campagne ormai in abbandono e piene di sterpaglie”. Lo comunica Coldiretti Puglia che ha sottoposto al sottosegretario alle Politiche agricole, Francesco Battistoni, “lo stato dell’arte del Piano di Rigenerazione Olivicola, di cui non è stata data ancora attuazione agli interventi finanziati che prevedono la rimozione degli ulivi secchi, la diversificazione produttiva, con l’urgente necessità di rifinanziare le operazioni di espianto e reimpianto degli ulivi”.

“Quanto sta accadendo in provincia di Lecce è un segnale grave – rileva il presidente di Coldiretti Puglia, Savino Muraglia – perché oltre al patrimonio olivicolo drammaticamente compromesso, è incalcolabile il danno d’immagine in Salento con gravi ripercussioni sul paesaggio, il turismo, fino agli investimenti per l’indotto commerciale e artigianale legato all’agroalimentare e alla ricettività”.

Il paesaggio “lunare” del Salento, dove campeggiano ulivi “ormai morti da anni – dice Coldiretti Puglia – si sta trasformando nel girone dantesco dell’inferno, dove le fiamme divampano per colpa dell’abbandono in cui versano i campi pieni di sterpaglie e infestanti secche, riducendo gli ulivi in torce gigantesche”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche