25.2 C
Comune di Bari
sabato 12 Giugno 2021
Home Attualità Associazione Ristorazione Puglia cerca personale, Biancofiore: "Lavoratori non sono sottopagati"

Associazione Ristorazione Puglia cerca personale, Biancofiore: “Lavoratori non sono sottopagati”

Notizie da leggere

“Siamo tutti in difficoltà per la ricerca di personale. Se ci sono camerieri o chef all’ascolto contattateci”. A lanciare l’appello durante la nostra trasmissione Buongiorno Bari è stato Diego Biancofiore, rappresentante dell’Associazione Ristorazione Puglia.

“Molta gente ha cambiato lavoro, ha preferito andare in supermercati o in posti che si erano organizzati con il delivery. Anche il reddito di cittadinanza ha il suo ruolo, molta gente chiede di lavorare a nero perché percepisce il reddito – ha spiegato il ristoratore, titolare di due locali nel centro di Bari -. Lo Stato non ha tutelato i lavoratori. In altri paesi è stato pagato quasi lo stipendio intero, per esempio in Inghilterra parliamo di 2000-2500 sterline ricevute mese per mese. In Italia tutto questo non è accaduto, il dipendente che prendeva 1200€ si è ritrovato con una cassa integrazione da 450 eruo”.

Il ristoratore ha anche risposto alle accuse che sono state rivolte alla categoria: “Nel nostro settore i lavoratori non sono sottopagati. Io, per esempio, al mio lavapiatti pago 1.200 euro più tutte le spettanze, un cameriere parte da 1.400 euro o uno chef da 2.000 euro” ha concluso. “Faccio un appello a nome anche di altri colleghi: se qualcuno può contattarci abbiamo una pagina Facebook, Associazione Ristorazione Puglia, o può contattarmi personalmente”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche