32.9 C
Comune di Bari
giovedì 5 Agosto 2021
Home Attualità La chiusura di uno dei plessi dell’Istituto comprensivo De Amicis - Laterza

La chiusura di uno dei plessi dell’Istituto comprensivo De Amicis – Laterza

Notizie da leggere

Più che un appello è un grido di dolore e arriva da chi, tra quelle mura, ha trascorso metà della propria vita.

Tutto nasce da un post su facebook, in cui Tonia Guerra, ex insegnate nella scuola Carlo del Prete e in pensione da un paio d’anni, riversa tuttala propria  l’amarezza per l’imminente chiusura di uno dei plessi dell’Istituto comprensivo De Amicis – Laterza: o meglio, parziale chiusura, visto che al piano terra saranno mantenute due sezioni della scuola per l’infanzia.

Ma il primo piano dal prossimo settembre sarà vuoto – le tre classi elementari rimaste saranno spostate nel plesso De Amicis “per una questione di ottimizzazione degli spazi”, dicono. La Carlo del Prete, storico edificio dei primi del 900 che ha cresciuto intere generazioni di baresi sorge in via Benedetto Croce, nel cuore del quartiere Carrassi. E proprio lì, a breve, sarà trasferita la sede del II Municipio, attualmente ospitata negli uffici di Stradella del Caffè a Poggiofranco.

C’è già una delibera di municipio. Se da una parte si contestano le scelte politiche fatte, in evidente contrasto secondo alcuni con la volontà di mantenere in quello spazio una scuola, dall’altra si porta avanti a giustificazione un calo demografico che negli ultimi anni avrebbe provocato un lento, ma progressivo rallentamento delle iscrizioni. Già un paio di anni fa, le prime classi elementari erano state spostate nella De Amicis.

In questo discorso però, si inserisce la richiesta di incontro pubblico dell’assessore alle Politiche Giovanili Paola Romano che, raggiunta telefonicamente, ha dichiarato di volere informazioni più chiare sulla questione. “Sarebbe bello mantenere quello spazio meraviglioso per i bambini”, ha detto l’assessore al telefono.

E volontà politica a parte, l’eventuale trasferimento della sede del II Municipio nella Carlo del Prete richiederebbe alcuni lavori di adeguamento. La strada che si va delineando è quindi quella di un trasferimento – qualora si dovesse concretizzare – del tutto definitivo. Il progetto degli uffici municipali all’interno della struttura costruita nell’ambito del Pirp San Marcello, sembra dunque definitivamente tramontato.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche