32.9 C
Comune di Bari
giovedì 5 Agosto 2021
Home Attualità Cassano su concorso Arpal: “Nessuna anomalia, tutto gestito da società di Napoli....

Cassano su concorso Arpal: “Nessuna anomalia, tutto gestito da società di Napoli. Ho ricevuto minacce di morte”

Notizie da leggere

“Nessuna anomalia per il concorso Arpal Puglia, tutto è stato gestito da una società di Napoli alla quale sono state demandate tutte le procedure”. È quanto garantito dal direttore di Arpal, Massimo Cassano durante le audizioni in VI commissione consiliare. Le audizioni, sollecitate dalla consigliere Antonella Laricchia (M5S) e Lucia Parchitelli (Pd) partivano da alcune segnalazioni giunte dai partecipanti circa la regolarità delle procedure di selezione per i bandi di assunzione a tempo determinato e indeterminato. Anche Fratelli d’Italia ha nei giorni scorsi criticato le procedure di esame, chiedendo al ministro Brunetta un intervento.

Cassano oggi ha respinto “al mittente le illazioni” e ha informato la commissione che “sono a disposizione tutti i verbali relativi alle attività svolte”. Attività per le quali Arpal, è stato ribadito, “non ha volto alcun ruolo attivo”. La società che ha gestito i concorsi che ha una esperienza in materia di procedure pubbliche ha predisposto una relazione in risposta ai problemi sollevati che è a disposizione della Commissione. Cassano in commissione ha detto di aver ricevuto persino minacce di morte rivolte anche alla sua famiglia dopo il polverone che si è creato attorno alle prove scritte. La Commissione ha espresso piena solidarietà a Cassano ed alla sua famiglia.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche