21.4 C
Comune di Bari
venerdì 24 Settembre 2021
Home Attualità “Lezioni in presenza, spazi aperti e tempo pieno per tutti”: la ricetta...

“Lezioni in presenza, spazi aperti e tempo pieno per tutti”: la ricetta della nuova preside della Balilla – VIDEO

Notizie da leggere

di Silvia Dipinto

Mensa e tempo pieno per tutti quelli che ne faranno richiesta. E ingresso entro le 8.30 anche per i piccoli della scuola dell’infanzia. Laboratori attivi, creazione di una nuova aula Lim e scuola aperta al quartiere, con l’utilizzo dei due piazzali davanti agli ingressi della Balilla. Giuliana Deflorio non ha dubbi: come indicato dal ministero dell’Istruzione, quest’anno la scuola deve essere in presenza, contagi permettendo. La nuova preside dell’istituto comprensivo Balilla Imbriani si presenta alla comunità scolastica. “Sono laureata in Scienze forestali e molto attenta alle tematiche ambientali – la nuova preside si racconta – Per molti anni ho fatto ricerca all’università, anche all’estero, quindi ho un bagaglio variegato di esperienze che spero di portare a scuola”.

La nuova dirigente è barese d’adozione e arriva nel quartiere Madonnella dopo gli anni a Massafra. “Voglio utilizzare tutti gli spazi laboratoriali a disposizione della scuola – dice nei primi giorni di lavoro col nuovo incarico – Riattiveremo il laboratorio musicale, per esempio, e voglio creare un’aula con lavagna Lim per video interattivi”. La comunità scolastica della Balilla Imbriani deve, però, vivere anche all’esterno, è l’obiettivo della preside Deflorio. “Dobbiamo usare tutti i luoghi della città a nostra disposizione – racconta – a partire dal piazzale davanti alla Balilla e dal piazzale di via Positano. La mia parola d’ordine sarà contaminazione, nel senso più bello del termine, con il territorio e con chi lo anima, come le parrocchie, le associazioni, gli abitanti e le loro attività”.

Le prime novità riguardano l’organizzazione pratica della vita scolastica. Ingresso consentito tra le 8 e le 8.30 per gli alunni dell’infanzia, per esempio, e non alle 9 come lo scorso anno. Mensa e tempo pieno garantiti per tutti quelli che ne faranno richiesta, lezioni in presenza come indicato dal Ministero (salvo contagi e quarantene, ovviamente), per gli studenti fragili si studia la possibilità di usufruire dell’istruzione domiciliare.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche