25.9 C
Comune di Bari
domenica 26 Settembre 2021
Home Attualità Maxi sigaretta in centro a Bari, sms dalla scena del crimine: “Stop...

Maxi sigaretta in centro a Bari, sms dalla scena del crimine: “Stop all’abbandono dei mozziconi” – FOTO

Notizie da leggere

“Piccoli gesti, grandi crimini”. È questo il nome del progetto realizzato da Marevivo in collaborazione con British American Tobacco (BAT) Italia e il patrocinio del Ministero della Transizione Ecologica e dell’ANCI – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, che mira a sensibilizzazione cittadini e amministrazioni locali sul “littering”, l’abbandono di mozziconi nell’ambiente, e a raccogliere dati utili per capire e prevenire il fenomeno. Un progetto che questa mattina, dopo il lancio nazionale avvenuto a Roma a maggio scorso, è arrivato a Bari ed è stato presentato direttamente sulla ‘scena del crimine’, allestita in piazza del Ferrarese. Fino al prossimo 16 settembre, la campagna coinvolgerà i baresi fra istallazioni, affissioni e strumenti di informazione digitale.

“Da ex fumatore sono consapevole di quanto un gesto come il littering possa apparire del tutto innocuo, ed è assolutamente necessario, invece, che si diffonda sempre più la consapevolezza della gravità di un comportamento purtroppo ancora assai frequente – ha detto l’assessore all’Ambiente, Pietro Petruzzelli -. Da tempo a Bari siamo impegnati a contrastare comportamenti scorretti che possono nuocere fortemente all’ambiente e, vivendo in una città di mare, crediamo che questa campagna, focalizzata in particolare sugli effetti nocivi per l’ecosistema marino, possa rivelarsi un alleato prezioso in questa battaglia molto importante per il futuro dei nostri figli”.

Ogni anno sono 4,5 i trilioni di mozziconi che finiscono nell’ambiente – solo in Italia 14 miliardi – confermando così come questi siano tra i rifiuti più diffusi. Il filtro di sigaretta è composto da acetato di cellulosa che impiega in media 10 anni a decomporsi. Inoltre, si stima che circa il 65% dei fumatori non smaltisca correttamente i mozziconi delle sigarette, andando così a inquinare soprattutto i nostri mari, dove pesci e altri animali muoiono scambiando questi rifiuti per cibo.

Secondo quanto rilevato dal Report Marevivo, le motivazioni principali per le quali i cittadini fumatori ripetono comportamenti errati sono: mancanza di sensibilità verso l’ambiente (62%), mancanza di consapevolezza sul danno arrecato (36,6%), mancanza di cestini e posacenere sul territorio (26,5%) e mancanza di sanzioni per chi adotta questo errato comportamento (26%).

Per potenziare anche fattivamente l’efficacia dell’iniziativa, fra l’8 e l’11 settembre i volontari di Marevivo distribuiranno per le strade della città, sul lungomare e nelle aree di spiaggia libera, 4.000 posacenere tascabili e riutilizzabili, in plastica riciclata e coinvolgeranno le persone in un questionario volto ad individuare le abitudini dei cittadini in merito all’abbandono di mozziconi nell’ambiente. I questionari e altri 1.000 posaceneri tascabili saranno distribuiti il 12 settembre anche a Santo Spirito, in collaborazione con l’associazione “Vogliamo Santo Spirito pulita”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche