21.4 C
Comune di Bari
venerdì 24 Settembre 2021
Home Attualità Commercio, Bari città del food: 226 aperture in 16 mesi. Chiusure a...

Commercio, Bari città del food: 226 aperture in 16 mesi. Chiusure a quota 166

Notizie da leggere

In tutto 226 nuove aperture e 166 cessazioni. I numeri, che si riferiscono all’intervallo di tempo che va dal primo gennaio 2020 al 30 aprile di quest’anno, raccontano dell’andamento, nella città di Bari, delle attività votate al food: bar e ristoranti.

Una curva che, nonostante la pandemia, fondamentalmente ricalca quella dell’anno precedente, il 2019, che conta 279 nuove aperture e 124 cessazioni. Un dato che – rapportato ai mesi di lockdown – conferma la tendenza del capoluogo pugliese alle attività legate alla cultura gastronomica.

La conferma arriva anche dalla principale via dello shopping, via Sparano, da sempre legata ai grandi marchi e ora invece letteralmente invasa da tavolini. Anche i locali sfitti dove fino a poco tempo fa sorgeva il Disney Store, pare siano stati oggetto di trattativa con una catena di fast food.

Bene però anche l’andamento degli esercizi di vicinato. Abbigliamento, casalinghi e tutto ciò che non riguarda la ristorazione registra un saldo positivo nell’ultimo anno: 433 nuove aperture a fronte di 234 cessazioni.

Faticano i locali di grandi dimensioni a trovare nuovi inquilini: buone notizie, però, arrivano dagli spazi ad angolo tra le vie Calefati e via Andrea Da Bari che, a breve, potrebbero ospitare l’OVS. Al posto di Zara Home in via Argiro, invece, arriverà presto una banca.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche