25.9 C
Comune di Bari
domenica 26 Settembre 2021
Home Attualità Bari, primo giorno di scuola anche per i bimbi del Pediatrico: lezioni...

Bari, primo giorno di scuola anche per i bimbi del Pediatrico: lezioni in corsia tra dinosauri e colori – FOTO

Notizie da leggere

Per il piccolo D., 5 anni, il compito è stato quello di colorare i dinosauri e scrivere parole con la A. Oggi a Bari migliaia di alunni si sono confrontati con il primo giorno di scuola: tra loro, ci sono anche i bambini ricoverati all’ospedale pediatrico Giovanni XXIII. Stanze di degenza e corridoi come classi, con le insegnanti della scuola dell’infanzia e della primaria, libri in una mano e penne e colori nell’altra, che hanno dato il benvenuto ai bimbi accompagnati dai loro genitori.

Per ogni alunno, a seconda dell’età e della scuola frequentata, è stato messo a punto un programma giornaliero diverso. A seguire la scuola in ospedale al Giovanni XXIII sono il 26esimo circolo Monte San Michele (scuola dell’infanzia e primaria), l’11esimo circolo San Filippo Neri (scuola primaria) e l’istituto Tommaso Fiore (scuola secondaria di primo grado). In servizio, le maestre Rosa Maria Balice, Tiziana Mastroviti, Brigida Monno, Marta Noivello, Angiola Piovani.

“Ogni giorno è diverso dall’altro e richiede grande fluidità – raccontano le insegnanti che con passione percorrono tutti i piani dei reparti per coinvolgere i bambini – è la bellezza di questo lavoro”. Ogni anno sono circa un migliaio i minori, da 3 a 17 anni, che frequentano la scuola in ospedale. Per pochi giorni o per lunghi periodi. In media rimangono sui banchi ospedalieri per un tempo di 5 giorni che corrispondono a quelli del ricovero.

Il caposala, non appena viene ricoverato un piccolo che dovrà affrontare una lunga degenza, avvisa le docenti che si mettono in contatto con le scuole degli alunni per prendere informazioni sui programmi seguiti e poter fare attività in linea. “Buon ritorno a scuola, bambini – scrivono sui social dall’ospedale -. Ben tornate in corsia, maestre”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche