13.9 C
Comune di Bari
martedì 26 Ottobre 2021
Home Attualità Focacce da favola e pollo d'artista, così Laura Rizzo inforna le sue...

Focacce da favola e pollo d’artista, così Laura Rizzo inforna le sue opere: “Ispirazione da lockdown”

Notizie da leggere

Tutto è cominciato con Cappuccetto rosso su focaccia. Poi è arrivato il nasone di Dante al peperone, e una chioma di spaghetti per omaggiare Amy Winehouse. “In verità la mia passione per la cucina non ha un’origine definita, è nata insieme a me – sorride Laura Rizzo, tarantina di nascita e barese d’adozione – Quando ero piccola chiedevo a Babbo Natale solo pentoline da cucina, non desideravo altro”. Un amore trasformato in arte, sbarcato sui social in piena pandemia Covid, e ora esposto nella prima mostra in occasione del festival ‘Lector in fabula’ di Conversano.

Le creazioni di Laura Rizzo sono un piacere per gli occhi, e per il palato. “Nella vita sono un’insegnante nelle scuole serali Cpia, italiano per adulti – racconta Laura – ma sono stata per anni archeologa e critico musicale. Ovunque sono andata, però, ho sempre cucinato, dai cantieri alle cene preparate per i colleghi: mi muovo col grembiule in valigia”.

Nel periodo più duro del lockdown, è esplosa la creatività anche ai fornelli. “Ho cominciato per distrarmi ogni domenica con le focacce fiorite – ricorda Laura – Poi ho portato la scrittura delle storie sulla tela da cucina, cominciando con Cappuccetto rosso sul bosco di verdure, con la giubba rossa a simboleggiare la battaglia contro il lupo nero della pandemia”.

“Olio su teglia” è diventato un appuntamento fisso in ogni occasione utile, da Natale a Capodanno: Laura è stata nominata così l’esperta in ‘food art’ della community di Cucina mancina (www.cucinamancina.com), la più grande ‘food community per chi mangia differente’. “Nella mia rubrica associo alla ricetta delle storie, che magari i genitori possono leggere ai figli”, spiega Laura, che dopo avere sperimentato tutti gli impasti delle focacce si è dedicata ai ritratti dei personaggi.

Col DanteDì è nato un secondo filone creativo, “Pollo d’artista: una faccia in prestito”, che ha dato vita al nuovo incrocio tra arte e cucina (https://www.facebook.com/Pollo-dartista-una-faccia-in-prestito-106315658361176/).

Il percorso di Laura non si ferma, e le sue meraviglie sono stampate ora su shopper colorate. In occasione del festival ‘Lector in fabula’ è stata creata una sezione dedicata alla cultura del cibo (Lector in tabula), che ha ospitato la mostra delle creazioni di Laura Rizzo in anteprima nazionale.

 


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche