15.5 C
Comune di Bari
sabato 16 Ottobre 2021
Home Apertura Tangenziale di Bari, 141 incidenti da inizio anno: 'ora controlli in borghese'...

Tangenziale di Bari, 141 incidenti da inizio anno: ‘ora controlli in borghese’ annuncia la Polizia stradale

Notizie da leggere

I numeri non lasciano spazio a dubbi: da gennaio 2021 sulla tangenziale di Bari solo la Polizia stradale ha contato 141 incidenti. Un dato significativo, se si pensa che il numero cresce calcolando in aggiunta gli interventi di polizia locale, carabinieri e volanti della Questura. Statistiche in aumento, tanto da spingere la Polizia stradale a organizzare controlli in borghese sui trenta chilometri di Statale 16 che lambiscono la città di Bari, per incastrare gli automobilisti distratti intenti a parlare al cellulare alla guida, o chi spinge troppo il piede sull’acceleratore.

A raccontare l’attività della stradale di Bari, è Giuseppe Persano, da settembre nuovo dirigente della Sezione barese. “I trenta chilometri di tangenziale di Bari hanno flussi di traffico interessanti, da Santo Spirito a Torre a Mare – spiega – con alcuni punti critici, come i cosiddetti ‘curvoni’ all’altezza di Palese”. Snodo problematico anche l’innesto con la statale 100 negli orari di punta, e il cantiere all’altezza di Japigia, soprattutto nel periodo estivo.

L’attenzione della Polizia stradale è particolarmente alta, visto che da inizio anno si sono verificati già due incidenti mortali, 73 con feriti e 66 con danni alle automobili: in totale, dunque, solo gli agenti guidati da Persano in nove mesi sono intervenuti quasi 150 volte. Il numero complessivo degli incidenti, però, è complessivamente più alto, se è vero che sulla statale 16 la competenza è concorrente con le altre forze di polizia.

Ad allerta massima corrispondono controlli periodici. “Tante le contravvenzioni per uso di cellulare alla guida, già oltre un centinaio – continua Persano – e 119 per eccesso di velocità, insieme a ulteriori 36 per mancato rispetto delle distanze di sicurezza”. E sono proprio questi tre comportamenti sbagliati a causare la maggior parte degli incidenti, anche quelli mortali. Per contrastare le cattive abitudini e prevenire manovre scorrette, la Stradale continua a mettere in campo autovelox e TrueCam, telecamere in grado di leggere gli eccessi sulla velocità a distanza di un chilometro.

Non è tutto. Come ulteriore deterrente è appena partita una nuova attività: pattuglie in borghese si muovono, infatti, sulla Statale 16, per registrare le infrazioni e contestarle dopo avere affiancato gli automobilisti, ignari di essere osservati dai poliziotti. Quando i controlli sono ben segnalati e le auto della polizia visibili (come prevede la legge), è facile correggere il tiro anche last minute, nascondendo il telefono o rallentando all’improvviso. “E’ una nuova modalità che stiamo provando – conferma Persano – L’obiettivo è quello dettato dal Programma di azione europeo per la sicurezza stradale: dimezzare in dieci anni gli incidenti”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche