15.1 C
Comune di Bari
mercoledì 27 Ottobre 2021
Home Attualità Bari, doni al ‘muro della gentilezza’ di San Cataldo: arrivano i vandali....

Bari, doni al ‘muro della gentilezza’ di San Cataldo: arrivano i vandali. “Rabbia e tristezza”

Notizie da leggere

Il ‘muro della gentilezza’ a San Cataldo, nel quartiere Marconi sul lungomare nord di Bari, è nato un anno fa. Una porzione di strada, in via Saseno, che l’associazione Residenti San Cataldo ha riqualificato in collaborazione con Genitori Marconi e Retake Bari per cancellare l’incuria che caratterizzava la zona, spesso oggetto di abbandono di rifiuti, e creare uno spazio di comunità in cui dare vita anche a gesti di solidarietà.

Come quello di Viviana. “Dopo meravigliosi anni lascio questo quartiere causa trasferimento – ha scritto venerdì pomeriggio nel gruppo social dell’associazione -. Volevo ringraziare San Cataldo per la magia che mi ha regalato in questi anni: al muro della gentilezza ho lasciato sulla panca oggetti di ogni tipo, molti dei quali nuovi. Ce n’è per tutti, grandi e piccini, giochi. Utensili, quadri, collane, bracciali e oggetti di arredo. Prendete quel che vi serve”. A corredo del post, una foto con quanto lasciato a disposizione in via Saseno.

Questa mattina però, sempre Viviana, pubblica un’altra foto. “Quel che ne resta del dono dell’altro giorno – scrive, mostrando la panca messa a soqquadro con tutta la sua roba abbandonata alla rinfusa sul pavimento -. Non so se sono più arrabbiata o triste. Ci ho impiegato tre giorni per selezionare i doni da fare, dentro vi erano anche oggetti di ceramica di valore. Mi verrebbe da affermare che la gentilezza è sprecata.

Affermo invece che comunque, la gentilezza, nessuno potrà mai fermarla. Neanche chi non sa riconoscerla e preferisce operare il vandalismo, l’ingratitudine e azioni senza senso. La gentilezza vincerà sempre”.

“L’inciviltà è radicata nei geni e nel Dna di questa città”, è l’amaro commento di una residente. Dall’associazione assicurano di aver già sistemato tutto. Nella speranza che, adesso, a nessuno venga in mente di nuovo di andare a ‘sporcare’ un gesto decisamente nobile.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche