14.7 C
Comune di Bari
domenica 17 Ottobre 2021
Home Attualità Pnrr, 21 progetti approvati per la Puglia: c'è anche la riorganizzazione del...

Pnrr, 21 progetti approvati per la Puglia: c’è anche la riorganizzazione del nodo ferroviario di Bari

Notizie da leggere

Sono 21 i progetti di rigenerazione urbana e di edilizia residenziale pubblica che saranno finanziati in Puglia grazie ai fondi del Pnrr, per quasi 400 milioni di euro. Tra questi c’è la riorganizzazione del nodo ferroviario di Bari, con interventi di ricucitura urbana tra il centro storico e i tre quartieri Carrassi, San Pasquale e Madonnella, che da solo vale 100 milioni di euro ed è inserito tra gli otto “progetti pilota” ad alto rendimento.

La Puglia è la regione con il più alto numero di progetti approvati, sul totale di 159 in tutta Italia. Sempre a Bari sarà finanziato il progetto “Made in San Pio”: demolizione dei corpi di fabbrica destinati a commercio oggi abbandonati, riqualificazione energetica degli edifici e aumento degli alloggi sociali. Nell’area metropolitana tre progetti coinvolgono 39 Comuni per il recupero di 53 immobili dismessi, orti urbani e giardini di quartiere e la ristrutturazione di un migliaio di alloggi popolari.

Altri tre progetti ad Altamura prevedono la riqualificazione di piazze e il recupero edifici storici da adibire a hub di formazione digitale, housing sociale e botteghe artigiane. Nella provincia BAT, ad Andria sarà realizzato un sistema edilizio a destinazione residenziale pubblico nell’area della nuova stazione ferroviaria, a Trani sarà recuperato l’ex Macello comunale per realizzare alloggi e valorizzata la fascia costiera con un parco attrezzato.

“Fa una bella impressione leggere nero su bianco l’elenco delle opere che saranno finanziate nella città di Bari con i primi fondi del Pnrr”. Lo dichiara il sindaco di Bari e presidente Anci, Antonio Decaro, commentando l’ok del Governo al finanziamento. “Il Comune di Bari – dice il sindaco – si sta attrezzando per avviare tutte le procedure utili a ricevere questi fondi e a mettere in campo le azioni per avviare i cantieri”.

“Sappiamo che non è finita qua – conclude – e Bari può ben sperare di ricevere altri fondi su opere strategiche su cui abbiamo chiesto di intervenire. Abbiamo già ottenuto 75 milioni per il progetto del parco costa sud e contiamo di trovare le risorse dedicate al parco del Castello che collegherà Bari vecchia al mare”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche