13.9 C
Comune di Bari
martedì 26 Ottobre 2021
Home Apertura Consumi, la "stangata d'autunno" dall'alimentare al carburante: i rincari pesano sulle tasche...

Consumi, la “stangata d’autunno” dall’alimentare al carburante: i rincari pesano sulle tasche dei cittadini

Notizie da leggere

La tanto attesa “stangata d’autunno” è arrivata e ha portato con sé una serie di rincari che cominciano a pesare sulle tasche degli italiani. Dalle materie prime al carburante, i numeri elaborati dal Ministero dello Sviluppo Economico (Mise) parlano di un aumento generalizzato che va dal caffè consumato al bar alla frutta al supermercato, passando per le bollette (la cui stangata è stimata in 1.300 euro annui). Ma quello che balza maggiormente all’occhio è con ogni probabilità il netto rincaro con cui dovranno vedersela gli automobilisti. Un aumento che non riguarda solo la benzina, ma anche metano e GPL.

Sono numerose le segnalazioni dei prezzari esposti all’esterno dei distributori di carburante del Barese che segnano il metano a quasi 1,50 euro al chilo, il GPL a 0,76 centesimi di euro al chilo e la benzina a quasi 1,80 al litro. Quest’ultima è forse la più colpita dal rincaro, se si pensa che il prezzo medio nazionale della benzina (al self-service) è di 1,691 euro al litro, un costo esageratamente alto, il più alto dal 2018.

Stesso discorso per il metano. La corsa alla ricerca del distributore più economico è partita, alla luce del fatto che anche nella provincia di Bari sono stati registrati rialzi che sfondano il tetto dei 2 euro al chilo. Tradotto, il prezzo del metano è raddoppiato nel giro di appena un anno. Resta invece generalmente invariato il costo del diesel, che viaggia attorno all’euro e 50 centesimi al litro.

In sostanza, secondo le stime del Codacons, l’aggravio di spesa stimato per i soli rifornimenti di carburante è di 324 euro annui a famiglia. Una cifra alla quale andrebbero aggiunti 500 euro annui – sempre secondo i dati forniti dal Codacons – per una famiglia con due figli, solo per le forniture di luce e gas. Un caro prezzi che potrebbe non finire qui ma proseguire per tutto l’autunno, così come stimato dalle associazioni dei consumatori.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche