13.9 C
Comune di Bari
martedì 26 Ottobre 2021
Home Attualità Prevenzione obesità, tre giornate con gli specialisti della ASL di Bari: visite...

Prevenzione obesità, tre giornate con gli specialisti della ASL di Bari: visite gratuite e consulti

Notizie da leggere

Visite gratuite e consulti accessibili a tutti con gli specialisti della ASL per la prevenzione della obesità. Parte da lunedì 11 ottobre a Bari, in concomitanza con la Giornata mondiale della lotta alla Obesità, una campagna di sensibilizzazione, voluta dal Dipartimento di prevenzione, che ha organizzato tre open day nel mese di ottobre finalizzati a promuovere stili di vita corretti e alimentazione equilibrata.

L’iniziativa è organizzata dall’Ambulatorio Prevenzione Nutrizionale ed Educazione Alimentare, che ha sede al civico 6 di largo Chiurlia. Il primo appuntamento è in programma lunedì, poi il 19 e il 26 ottobre, sempre dalle 9 alle 14. Il consulto consisterà nella rilevazione dei parametri antropometrici (peso, altezza e circonferenza vita) e raccolta di dati anamnestici. Gli specialisti saranno a disposizione anche per consigli e indicazioni su quali abitudini adottare, in particolare per scelte alimentari salutari. Per accedere all’ambulatorio è necessario essere in possesso del green pass.

“L’obiettivo – spiega il responsabile medico, Maria Grazia Forte – è quello di fornire a tutti i cittadini interessati una corretta informazione sulla sana alimentazione, offrendo a partire dalla giornata Mondiale della lotta all’Obesità, e successivamente una volta alla settimana per il mese di ottobre, la possibilità di effettuare un consulto gratuito presso il nostro ambulatorio, con i medici e i dietisti”.

L’obesità è un fattore di rischio importante per varie malattie croniche, quali diabete mellito di tipo 2, malattie cardiovascolari e tumori. “Secondo i risultati di recenti studi scientifici – prosegue la dottoressa Forte – c’è una forte influenza dell’obesità anche sugli esiti del Covid. Gli individui obesi risultati positivi al virus per esempio, hanno avuto il 113% di probabilità in più di essere ricoverati in ospedale rispetto ai normopeso. Il 74% di probabilità in più di finire in terapia intensiva a causa del peggioramento dei sintomi. Il 48% di probabilità di morte in più rispetto a quelle che erano in salute prima di contrarre il virus”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche