13.9 C
Comune di Bari
martedì 26 Ottobre 2021
Home Attualità L'elisir della felicità di Claudio, dalla passione politica ai viaggi: "Dal primo...

L’elisir della felicità di Claudio, dalla passione politica ai viaggi: “Dal primo non ho più smesso”

Notizie da leggere

Il viaggio comincia ancor prima di partire. “Scelgo la destinazione, poi impegno una quindicina di giorni per informarmi dalle pagine social locali sulle curiosità più interessanti e sui luoghi imperdibili”. Claudio sorride, i piedi a Bari e la mente sempre in giro per il mondo. “Lo stesso viaggio può costare mille euro, o cinquemila: sta a noi la scelta di come vogliamo muoverci, cosa vogliamo scoprire, quale approccio avere alle nuove culture che andiamo a conoscere”. E in effetti, sapendosi organizzare e adattare, anche una traversata intercontinentale è accessibile senza dilapidare un patrimonio.

La ricetta della felicità di Claudio Sgambati ha, in fondo, ingredienti semplici. “Almeno tre viaggi importanti all’anno, mai ad agosto”, racconta Claudio, volto noto nella politica barese perché per tre volte consigliere della circoscrizione quinta Japigia e Torre a Mare, militante storico nelle fila di Alleanza Nazionale, poi candidato al consiglio comunale. Cinquantasei anni, funzionario della Camera di Commercio di Bari per professione, ora viaggiatore compulsivo per passione e chissà – in futuro – anche travel blogger, “ma non a fini di lucro”, ci tiene a precisare.

La svolta nell’approccio ai viaggi (e alla vita) è arrivata una decina di anni fa. “Ho cominciato, e non ho più smesso: torno da una meta e subito programmo la tappa successiva – racconta – Consumo tutte le ferie viaggiando, non sto fermo un solo minuto del mio tempo libero. Ogni destinazione mi impegna almeno dieci giorni: ovviamente evito il mese di agosto, in cui preferisco lavorare, perché non mi piace raggiungere posti invasi dai turisti, senza potere cogliere la loro autenticità”.

La scelta di vita di Claudio è trasferita sulle sue pagine social: il profilo Instagram è una raccolta degli scatti più suggestivi dal mondo, dalle capitali al deserto. “Viaggio solo o in coppia, mi piace informarmi leggendo prima recensioni e commenti sul web – spiega – L’ultimo posto visitato è stato la Norvegia, che mi ha catapultato in un rapporto nuovo con la natura, incredibile. L’aurora boreale è un’esperienza da vivere almeno una volta, un’esibizione della natura impagabile”. Il prossimo? L’Oman. I precedenti: Portogallo, Vietnam, Terra Santa, Petra, l’Irlanda del nord, solo per citare le ultime destinazioni in lista. Rigorosamente organizzazione autonoma, possibilmente saltando il passaggio dai tour operator. “Viaggio sempre a Natale e in primavera – confessa – e poi la Grecia, ma mai ad agosto: le Cicladi a giugno sono insuperabili, con poco turismo”.

Preparare la valigia verso un nuovo viaggio è “l’elisir della felicità”. “Insieme allo sport e agli affetti, è la mia priorità per la vita”: difficile dargli torto.

 


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche