15.3 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

venerdì 2 Dicembre 2022
HomeAttualità"Noi, assessori alla Gentilezza: ecco cosa facciamo". Il lavoro che promuove educazione...

“Noi, assessori alla Gentilezza: ecco cosa facciamo”. Il lavoro che promuove educazione e rispetto

Notizie da leggere

Una delega alla gentilezza per portare il sorriso in paese. Nelle giunte comunali della Provincia di Bari viene assegnato il compito di promuovere le buone pratiche della gentilezza, buona educazione e di rispetto per il prossimo. Sono gli Assessori alla Gentilezza, carica che nasce su iniziativa del progetto ‘Costruiamo Gentilezza’ dell’Associazione Cor et Amor.

Nell’area Metropolitana di Bari sono diversi gli amministratori che ricoprono la posizione di Assessore alla Gentilezza. Per farci raccontare il loro impegno, abbiamo contattato Arcangela Finamore della giunta comunale di Triggiano e Katia Sportelli dal municipio di Conversano.

Arcangela Finamore, assessora alla gentilezza Triggiano

A Triggiano, tra i fedeli del Sindaco Antonio Donatelli, l’incarico è coperto dall’assessore Arcangela Finamore. Già delegata al ramo dei servizi Cultura, Politiche del Lavoro e Giovanili, Pubblica istruzione, Legalità, Politiche di Genere, Lotta alle Discriminazioni, il mandato dell’assessore triggianese conta anche la delega alla Gentilezza.
Ma qual è la missione dell’assessore alla gentilezza? “È come un valore aggiunto che un assessore ha – racconta Finamore – pratica la gentilezza tutti i giorni”. Tra le incombenze della delega c’è la realizzazione di manifestazioni durante la Giornata Mondiale della Gentilezza, il 13 novembre.

Insediatasi il 27 ottobre 2021, l’assessore Finamore ha avuto poco tempo per mettere in piedi una proposta per portare il sorriso nel suo paese. Durante la scorsa edizione, l’Amministrazione ha realizzato una due giorni assieme all’Associazione Pro Loco Triggiano: “una passeggiata nel centro storico dove si è messo in pratica la gentilezza, la voglia di stare in mezzo agli altri e condividere questo sentimento con gli abitanti del centro storico”.

Stresso onere ed onore è ricoperto a Conversano dall’assessore Katia Sportelli. La delega alla Gentilezza si somma a quella alla Cultura, al Turismo ed alle Politiche Giovanili. L’ultima iniziativa all’insegna dell’amore per il prossimo ha visto l’assessore Sportelli dare il benvenuto – lo scorso 20 marzo – a 195 nuovi nati nella comunità di Conversano. Ai nuovi arrivati sono state consegnate una pergamena di benvenuto, una tessera per la biblioteca comunale ed una speciale dedica.

Katia Sportelli, assessora alla Gentilezza – Conversano

“L’obiettivo è costruire gentilezza – racconta Sportelli – ponendo in essere le pratiche gentili per accrescere il benessere delle comunità mettendo innanzitutto al centro i bambini”. Inoltre, “il nostro impegno, con i costruttori di gentilezza è, aderire alle iniziative promosse dalla rete nazionale degli assessori alla gentilezza. È fondamentale mettere in campo, tramite la condivisione e la collaborazione tra, scuole, enti, università, associazioni e imprese, azioni mirate, per contribuire alla diffusione della cultura della positività e per la riduzione della conflittualità e della rivalità nella società”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!