20.1 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

lunedì 16 Maggio 2022
HomeAttualitàNuove zone pedonali a Bari vecchia: al via 30 giorni di sperimentazione,...

Nuove zone pedonali a Bari vecchia: al via 30 giorni di sperimentazione, poi i dissuasori

Notizie da leggere

Offrire a cittadini e turisti più occasioni di incontro, svago, intrattenimento e socializzazione all’aperto. Con questa idea, dal Comune di Bari, arriva l’ordinanza che istituisce nuove zone pedonali all’interno del centro storico: una sperimentazione di 30 giorni, per iniziare e calibrare al meglio le misure, poi dissuasori fissi e mobili ai varchi.

L’ordinanza del 10 maggio, subito valida dopo le operazioni sulla segnaletica, trasforma in zone pedonali strada della Torretta, vico Maurelli e largo Maurelli. Qui il transito sarà consentito alle sole biciclette. Diventeranno aree pedonali anche strada dè Gironda e strada Santa Teresa dei Maschi. Qui però sarà consentito il transito, regolamentato da un senso di marcia avente direzione da strada San Benedetto a strada Lamberti, ai veicoli dei Carabinieri e delle Forze dell’Ordine, ma anche a biciclette, ciclomotori e motocicli.

L’obiettivo del Comune è “ridurre il dominio dell’automobile sulle strade, recuperando spazio per la socialità, ma anche il rumore, le vibrazioni e l’inquinamento atmosferico. Garantendo così un ambiente più sicuro per pedoni e bambini, e più in genere per gli utenti vulnerabili”.

Le novità, però, non sono esaurite. Su proposta dell’assessore Giuseppe Galasso, infatti, la giunta ha approvato anche un progetto preliminare dei lavori, di durata biennale, per la riqualificazione e la sistemazione di strade e marciapiedi in aree sottoposte a vincolo culturale: un accordo quadro nuovo per l’amministrazione comunale che, prima d’ora, non aveva mai approvato un programma di manutenzione straordinaria delle strade in zone tutelate da un punto di vista storico e paesaggistico.

“In questo modo – spiega Galasso – potremo intervenire con più semplicità nelle stradine di Bari vecchia o sulla piazza Umberto I a Carbonara, entrambi interventi in zone che hanno necessitato di autorizzazioni da parte della Soprintendenza anche solo per il rifacimento di un marciapiede o la realizzazione di interventi localizzati”.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche
Impossibile copiare il testo!