21.1 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

lunedì 26 Settembre 2022
HomeAttualitàTra polemiche ed auspici aperto il parcheggio in via Udine a Santo...

Tra polemiche ed auspici aperto il parcheggio in via Udine a Santo Spirito. Decaro: “Dopo il 15 settembre riprendono lavori”

Notizie da leggere

È stato aperto, dopo una lunga gestazione, il parcheggio di via Udine a Santo Spirito. Ieri, sabato 13 agosto, la prima prova, come annunciato anche via social dal sindaco di Bari, Antonio Decaro. Ma non mancano polemiche con i residenti.

“Un progetto lungo, a tratti complicato, che però aiuterà il quartiere soprattutto in questi giorni estivi di grande affluenza – ha scritto Decaro -. L’apertura sarà temporanea, perché non sono ancora terminati i lavori del programma di riqualificazione. A regime questo parcheggio servirà il nuovo lungomare per il quale sta per essere bandita la gara e sarà utilizzato come mercato un giorno alla settimana. Quest’opera – ha quindi specificato il sindaco – è stata realizzata secondo gli ultimi standard di sostenibilità, con pavimentazioni drenanti, la piantumazione di alberature e una nuova illuminazione a LED”.

“Dopo il 15 settembre – ha quindi evidenziato Antonio Decaro – riprenderanno i lavori, che comprendono anche la seconda parte di via Udine, nel tratto compreso tra via suor Maria Lucchesi e via Napoli, e la riqualificazione del giardino don Cosimo Stellacci”.
Un’opera attesa da tempo dai santospiritesi e da quanti, soprattutto nei fine settimana, giungono nella marina nord di Bari.
Sul piede di guerra, tuttavia, ci sono alcuni residenti, soprattutto proprietari bitontini della zona, che sono preoccupati del traffico veicolare di accesso al nuovo parcheggio che si farà intenso a pochi metri dallo loro abitazioni estive.
Ciò che invece non convince molti santospiriresi, tra cui alcuni stimati professionisti, è la realizzazione dell’opera in sé, secondo taluni un modo per far realizzare un immobile ad un privato. Durissimi alcuni commenti sui social network sulla vicenda.
L’opera è assolutamente necessaria per decongestionare nei mesi estivi (sebbene la stagione ormai volga al termine) il traffico veicolare sul lungomare Cristoforo Colombo e darà a Santo Spirito finalmente un’area circoscritta dove trasferire in via definitiva il mercato settimanale del mercoledì, che si teneva prima in via Suor Maria Lucchesi e poi sullo stesso lungomare. Sarà importante anche la riqualificazione della villetta intitolata al compianto don Cosimo Stellacci, oggi meta di vandali e spacciatori non solo a sera.
Nella infinita polemica tra residenti ad amministrazione comunale vanno quindi contemperate le due esigenze: quella di chi governa di dare finalmente un senso a quell’area e quella dei residenti a vedere le opere concluse in tempi congrui in toto (e su questo aspetto solo il completamento del progetto del lungomare Cristoforo Colombo darà senso a questo primo step di lavori).
Resta la sensazione che 80 posti auto possano aiutare ma non risolvere il problema del traffico sui sulla litoranea, soprattutto in vista della sua definitiva pedonalizzazione, sia su via Napoli.

 

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!