10.5 C
Comune di Bari
mercoledì 8 Dicembre 2021
Home Bassa dx “Entra nel portone e suona alla porta, attenzione: è molto aggressivo”. L’allarme...

“Entra nel portone e suona alla porta, attenzione: è molto aggressivo”. L’allarme a Torre a Mare

Notizie da leggere

“Qui a Torre a Mare non si può più stare tranquilli”. L’amara considerazione viaggia sui social e arriva proprio dai residenti del quartiere a sud di Bari. Alcuni giorni fa, su uno dei gruppi Facebook più attivi dedicati al rione, l’allarme era scattato per via di un ladro di biciclette e monopattini che, stando a quanto riferito, si aggirerebbe in zona prendendo di mira soprattutto i giardini delle ville. Nelle ultime ore, invece, il segnale di pericolo si è acceso per via di un altro episodio accaduto ieri pomeriggio.

“Verso le 19 un uomo di circa 60 anni, approfittando del portone aperto, è salito per le scale e ha suonato un paio di volte il mio campanello – racconta una ragazza -. Ho aperto appena la porta: prima mi ha urlato contro, poi ha cercato di entrare. Fortunatamente ho avuto la prontezza di chiudere subito, ma mi sono spaventata tantissimo. È un signore alto circa 1.75, magro, viso arrossato e occhi molto chiari. Indossava un cappello di lana e un giaccone. Se lo vedete in giro, fate attenzione”. L’episodio è accaduto in via Antonio Fenicia.

Tra i commenti le segnalazioni diventano una mezza dozzina. “Conosco quell’uomo – scrive un altro residente -. Ha seri problemi psichiatrici. Ogni giorno prende il treno per Torre a Mare la mattina e bazzica per il quartiere tutto il giorno. Dopodiché prende la complanare a piedi, verso mezzogiorno, per andare chissà dove. Indossa sempre il cappellino di lana, anche d’estate. Fate attenzione perché è molto aggressivo. Una volta, senza motivo, voleva prendere a pugni una persona sul treno”.

E ancora. “Credo di aver capito chi sia – commenta una ragazza -. Ho abitato a Torre a Mare fino alla scorsa primavera e lo vedevo spesso, a piedi, gironzolare per la complanare. Ogni volta che lo superavo in auto mi lanciava imprecazioni e parolacce, quindi credo sia una persona molto disturbata e aggressiva”. C’è chi invita a segnalare la questione alle forze dell’ordine e chi l’ha già fatto. “Anche più volte – sottolinea un’altra utente – perché vaga di sera al buio sulla complanare ovest costituendo pericolo per sé e per gli altri”.

L’appello, comune, è sempre quello di contattare Polizia o Carabinieri ai numeri d’emergenza. Ma c’è anche chi tira in ballo il sindaco Antonio Decaro. “Servono maggiori controlli”, scrivono i residenti rivolgendosi al primo cittadino. “Non ho mai visto Decaro passare per i locali commerciali di Torre a Mare – conclude qualcuno – cosa che per le vie del centro ha fatto tante volte. Eppure questo è anche il suo quartiere…”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche

error: Contenuti protetti