21.9 C
Comune di Bari
domenica 16 Maggio 2021
Home Politica Puglia, Consiglio approva la mozione contro le povertà educative

Puglia, Consiglio approva la mozione contro le povertà educative

Notizie da leggere

Il Consiglio regionale pugliese ha approvato la mozione di contrasto alle povertà educative presentata dalla consigliera del Pd Debora Ciliento che impegna il governo a istituire l’Osservatorio regionale per i minori nell’ambito della lotta alle povertà educative, del contrasto alla dispersione scolastica e della promozione di interventi a sostegno del mondo dell’infanzia e dell’adolescenza.

La povertà educativa è la privazione, per i bambini e gli adolescenti, dell’opportunità di apprendere, sperimentare, sviluppare e far fiorire liberamente capacità, talenti e aspirazioni. “Accolgo con favore la mozione presentata della collega Ciliento e dal partito democratico – ha dichiarato l’assessore regionale all’Istruzione Sebastiano Leo – perché riporta al centro del dibattito politico un tema di fondamentale importanza a cui ho assegnato la massima priorità fino alla fine di questi 5 anni, ovvero quella della lotta alle povertà educative e alla dispersione scolastica”.

“Condivido il contenuto della mozione e ringrazio i sottoscrittori – ha dichiarato l’assessora al Welfare Rosa Barone – poiché l’iniziativa dimostra l’attenzione dei consiglieri su un tema a me caro e su cui sto lavorando insieme agli altri assessori per una strategia regionale che veda in sinergia i vari settori coinvolti. Anche la creazione di un Osservatorio dei minori è in linea con l’approccio del governo regionale”.

“Ritengo particolarmente importante la definizione di questa mozione – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Massimo Bray – e per più motivi. Anzitutto c’è un tema di metodo politico, che vede tutte le componenti del nostro Consiglio convergere su un tema di grande rilevanza sociale. Ritengo, infatti, che una delle priorità della politica, della buona politica, sarà quella di affrontare il tema delle diseguaglianze sociali. Seguendo questo ragionamento penso che il tema della povertà educativa deve essere centrale nelle politiche che andremo ad adottare, perché sarà il modo in cui definiremo le caratteristiche della nostra società”.


Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Guarda anche