21.1 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

lunedì 26 Settembre 2022
HomeAttualitàPolitica, il M5S pugliese verso le parlamentarie: tra rinunce ed esclusi possibili...

Politica, il M5S pugliese verso le parlamentarie: tra rinunce ed esclusi possibili delle new entry

Notizie da leggere

Dovrebbero tenersi il 16 agosto le parlamentarie del Movimento 5 Stelle, lo strumento scelto dai grillini per selezionare i candidati nel nuovo corso pentastellato. Anche nel partito di Conte si lavora infatti alla squadra da presentare all’appuntamento elettorale del 25 settembre. Lo strumento di selezione sarà quello della votazione online, attraverso la selezione dei nomi iscritti al sito che hanno dato la propria disponibilità a questa nuova sfida politica.

Una tornata che sarà inevitabilmente caratterizzata da un grande clima di rinnovamento tra scissioni e parlamentari che sono già stati in carica per due mandati. Proprio su questo la scelta dell’entourage di Conte è stata quella di prestare fede alla promessa fatta a suo tempo agli elettori dal Movimento: una decisione che comporterà sacrifici importanti. Tra questi per esempio rimarranno fuori tra i pugliesi Giuseppe Brescia e Diego De Lorenzis. Hanno dato la disponibilità invece a continuare quasi tutti coloro i quali avevano fatto una sola legislatura.

Quasi tutti in realtà. Hanno già annunciato infatti che non proseguiranno la propria avventura in parlamento sia Francesca Galizia che Ruggiero Quarto. Mentre c’è grande attesa sulle possibili new entry. Qualcuno ha già svelato tramite social di aver dato la disponibilità a confrontarsi con gli altri iscritti per le parlamentarie. Per esempio l’esperto in comunicazione Alberto De Giglio, da sempre figura importane all’interno dei pentastellati pugliesi ma mai con ruoli istituzionali. Altro nome importante è quello dell’ex magistrato leccese Francesco Mandoi.

Tra i possibili candidati alcuni consiglieri o ex consiglieri comunali: tra questi Antonello Caravella di Casamassima, Michele Coratella capogruppo ad Andria e al ballottaggio come sindaco nel 2020. Non ci sarà l’ex consigliere comunale barese Sabino Mangano, che ha spiegato di non condividere alcune delle scelte del Movimento, come allo stesso modo non si candida l’ ex consigliere regionale Gianluca Bozzetti. Ci sarà invece l’altro pentastellato che non era riuscito a confermarsi in via Gentile: il salentino Antonio Trevisi.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!