12.3 C
Comune di Bari

Le notizie di oggi di Bari su Telebari.it

martedì 29 Novembre 2022
HomeFoggiaAppalti truccati a Foggia, il pm chiede rinvio a giudizio per 9...

Appalti truccati a Foggia, il pm chiede rinvio a giudizio per 9 imputati: c’è anche Dattoli

Notizie da leggere

Il pubblico ministero di Foggia, Anna Landi, ha chiesto il rinvio a giudizio per 9 persone coinvolte nell’inchiesta sulle gare bandite da Asl Foggia e Policlinico Riuniti per l’affidamento del servizio quadriennale di elisoccorso da 36 milioni di euro e il servizio quadriennale di trasporto di organi da 2 milioni e 600mila euro.

Al centro dell’inchiesta l’Alidaunia, società di trasporto aereo operativa sul territorio dagli anni 70, che vinse la prima gara, poi revocata in seguito all’inchiesta, e perse la seconda. La procura, che chiese e ottenne gli arresti domiciliari per sei indagati in una operazione del 13 dicembre del 2021, contesta a vario titolo, a nove persone i reati di turbativa d’asta, falsità ideologica e rivelazione dei segreti di ufficio.

Gli imputati sono Vitangelo Dattoli, ex direttore generale del Policlinico, Roberto e Roberta Valentina Pucillo padre e figlia, rispettivamente amministratore unico e procuratore dell’Alidaunia, Antonio Apicella cognato di Pucillo, Rita Acquaviva, funzionario Asl Foggia, Costantino Quartucci, Salvatore D’Agostino e Attilio Lucio Dal Maso funzionari ospedalieri e Luigi Treggiari.

L’udienza preliminare sarà celebrata il 13 ottobre prossimo davanti al Gup Antonio Sicuranza. L’accusa ipotizza che sia stata “creata una corsia parallela e riservata per rendere l’Alidaunia predestinata ad aggiudicarsi le gare all’insaputa dei concorrenti”. Gli imputati si dichiarano innocenti.

Leggi anche...

Iscriviti per rimanere aggiornato sui fatti della città di Bari.

Guarda anche

Impossibile copiare il testo!