Home Apertura Spalla SSC Bari, Cornacchini: “A Cittanova servirà lo spirito giusto. Il bel gioco?...

SSC Bari, Cornacchini: “A Cittanova servirà lo spirito giusto. Il bel gioco? La differenza la fanno i singoli”

Tempo di lettura stimato: 2 minuti

Le parole di mister Cornacchini in conferenza stampa:

LA SFIDA CON LA CITTANOVESE – “La gara con la Cittanovese è importante anche per mantenere inalterato il distacco dalla Turris. A Torre del Greco ci stanno aspettando,arrivarci  con dodici punti di vantaggio sarebbe una bella cosa e ci permetterebbe di affrontare il match nelle migliori condizioni possibili. La Cittanovese? Sono una buona squadra, hanno un centravanti argentino strutturato e pericoloso e un giocatore di qualità a centrocampo come Crucitti. Noi dobbiamo pensare a fare la nostra partita, sempre con lo spirito giusto perché sarà una gara complicata. Si giocherà su un campo piccolo e sintetico, neppure messo benissimo. E il campo condiziona parecchio le partite. Chiaro, poi una squadra forte va oltre le difficoltà e riesce comunque a vincere, come accaduto a noi a San Cataldo”.   

VINCERE E GIOCARE BENE – “A me interessa che il Bari giochi bene ma non è sempre facile. Poi bisogna anche mettersi d’accordo sul cosa vuol dire giocare bene. Per me un buon calcio è anche subire poco. Ogni allenatore cerca di arrivare al risultato come meglio crede.  A sentire i colleghi di serie D non giochiamo bene ma io rispondo con i numeri. La differenza come ho sempre detto la fanno i giocatori, il singolo viene prima di tutto. E se hai in squadra giocatori come Brienza e Floriano non c’è schema che tenga, loro con una giocata ti possono risolvere la partita.  Io devo sbagliare meno possibile e gestire i giocatori a disposizione. Chiaro, se avessi avuto una squadra meno qualitativa avrei puntato più sul collettivo e sull’organizzazione.  Sono consapevole delle aspettative, speriamo di arrivare prima possibile al nostro obiettivo”.

FORMAZIONE – “Ho ancora qualche dubbio, non so chi sostituirà Piovanello. L’alternativa naturale sino a questo momento è stata Langella con il passaggio al 4-3-3, potrei proseguire su questa strada e magari tenermi una alternativa come Quagliata da utilizzare a gara in corso. Vediamo”.  

Riceverai una mail per la validazione dell'iscrizione. Leggi la nostra guida alla privacy

Lascia un commento

Inserisci un commento!
Inserisci il tuo nome qui